Come attirare clienti in una agenzia viaggi locale: la guida

Quali strategie di web marketing adottare per vendere offline i tuoi viaggi?

Molti agenti e consulenti di viaggio ritengono sacro il rapporto vero e reale con il cliente puntando sulla creazione del viaggio su misura. Questo significa avere un modello di business che impone il contatto diretto con  le persone e sorge, dunque, l’esigenza di sapere come attirare clienti in una agenzia viaggi.

In altre parole come promuovere online un’agenzia di viaggi fisica.

Una volta agganciato il potenziale cliente interessato questi deve necessariamente recarsi nella sede e nei locali dove l’agente di viaggio svolge abitualmente la sua attività.
Dunque parliamo di quelle agenzie viaggi che hanno deciso per differenziarsi di non adottare metodi di prenotazione online di viaggi e vendita di pacchetti vacanze sul web o altri servizi automatizzati o piattaforme per vendere servizi turistici.

In questi specifici casi anche le strategie di Web marketing devono adattarsi a questo modello di business che è, per una parte, tradizionale e, per l’altra, vuole sfruttare il Web per trovare nuovi clienti.

Le strategie di marketing per una agenzia viaggi o tour operator (anche nell’era post Coronavirus) non si discostano molto dalle strategie per trovare clienti per un negozio, ristorante o attività locale in genere.

Una agenzia viaggi che vende esclusivamente offline viaggi si rivolge ai clienti della zona, inevitabilmente riducendo il proprio bacino di utenza ad un’area geografica che può estendersi al massimo ad un raggio di 30 chilometri.

Inutile dire che dopo il Covid-19 le cose si possono fare più difficili se non si ha una reazione appropriata.

Viene definito anche geomarketing perchè può sfruttare anche una serie di dati pubblici sulla popolazione locale per elaborare strategie mirate. 

Ad oggi, comunque, gli strumenti messi a disposizione da Facebook per la targettizzazione dell’audience e la creazione di pubblici specifici sono i migliori.

DIFFERENZIARSI PER VALORIZZARE LA COMPONENTE “UMANA”

Distinguersi per la componente “umana” oggi, al tempo dei grandi motori di ricerca viaggi e di colossi come Booking, Trivago, Expedia, è una scelta molto coraggiosa perchè include un’alta dose di rischio

Puntando ad una nicchia -non solo ristretta (eventualmente per tipologia di offerte)- ma anche “finita” e limitata alla popolazione dell’area geografica, si deve necessariamente massimizzare il ritorno economico aumentando il numero degli acquirenti e fare in modo che questi ritornino più volte. 

Bisogna in definitiva a puntare ad un alto lifetime value. 

Diversamente l’equilibrio finanziario della agenzia viaggi locale o tour operator è a rischio.

Per queste ragioni bisogna sviluppare tecniche che favoriscano e incentivino l’affiliazione, la fedeltà e la ciclicità degli acquisti.

Ecco allora che sono necessarie idee per promuovere su Internet una agenzia viaggi fisica e ingegnarsi per capire come attirare clienti in una agenzia viaggi locale.

1. PUNTARE SULLA NEWSLETTER

Il primo metodo necessario e vitale è la newsletter. 

⇒ Creare una mailing list fin da subito è fondamentale per iniziare a costruire lo scrigno più prezioso: i dati di contatto dei potenziali clienti o clienti acquisiti.

Il processo di raccolta deve essere svolto nel migliore dei modi per evitare di “sporcare” il nostro bacino di utenza. I clienti devono essere convinti di ottenere benefici concedendo a te i loro dati di contatto. Non devono “farti un piacere” perchè insisti ma devono farlo per piacere (il loro).

Più contatti di persone interessate a te e al tuo prodotto avrai, maggiori possibilità di vendere e rivendere avrai.

La Newsletter ha il grande pregio di “rinfrescare la memoria” degli utenti e di riuscire a tenere vivo il ricordo di te e del tuo marchio.

Per questo è fondamentale non essere ossessivi nè stalkerare gli iscritti con frequenti e inutili email. 

Poche email ma ben assestate possono fare davvero la differenza.

 ⇒ Scegli bene il momento in cui effettuare invii.

Ci sono momenti dell’anno e periodi migliori di altri. In quanto agente e consulente di viaggio sai meglio di me in quali periodi è bene sollecitare gli utenti.

 ⇒ Scegli bene gli argomenti da trattare nella tua newsletter.

Come ti ho già consigliato nella nostra guida Aprire un’agenzia di viaggi, 30 cose da fare assolutamente è bene strutturare fin da subito un buon modello di schedatura e archiviazione dei clienti.

Per ogni utente è opportuno avere anche dati specifici sui suoi particolari interessi e sui viaggi già effettuati. Una intervista iniziale può essere molto utile per capire i desideri a medio termine (“quali viaggi ti piacerebbe fare da qui a 3 anni?”, “ci sono viaggi che vuoi fare da sempre?”, “Che esperienze ti piacerebbe fare durante i tuoi prossimi viaggi?”).

 ⇒  E’ importante sondare interessi, desideri e bisogni del potenziale cliente e cercare di intuirne la personalità, lo stile di vita, il carattere ecc. 

Meglio comprendi la persona che hai davanti e più riuscirai a fornirgli il giusto pacchetto vacanza che fa per lui. 

Al contempo saprai quali contenuti inviargli via email.

RICORDATI DI SEGMENTARE L’AUDIENCE

Con la giusta metodologia di archiviazione delle informazioni per cliente riuscirai a creare una newsletter efficace perchè avrai segmentato bene la tua audience.

Servizi come MailChimp, per esempio, sono ottimi per iniziare (è gratis fino a 2000 contatti).
Per esempio è facile raggruppare con tag i tuoi potenziali clienti interessati a “viaggi negli Usa”, “viaggi in Africa”, “viaggi di lusso”, “viaggi avventura”, “viaggi di gruppo” (così potrai inviare loro notizie relative a queste destinazioni, prezzi speciali per voli e soggiorni ecc).

E’ possibile creare gruppi con possibilità quasi infinite di sotto gruppi omogenei, per attuare al meglio anche complesse strategie di comunicazione e marketing (soprattutto ora, dopo lo scoppio del Covid-19).

Saper costruire bene e utilizzare con intelligenza una newsletter non è facile ma è di vitale importanza se vuoi davvero gestire l’agenzia viaggi fisica nel migliore dei modi.

Se hai bisogno di una consulenza per impostare e gestire la tua newsletter contatta ora SmartAds.it.

strategie di web marketing per attirare clienti nella tua agenzia viaggi locale

2. SVILUPPARE SERVIZI VIA WHATSAPP E TELEGRAM

Come ti ho già spiegato più volte nelle nostre guide di marketing turistico, l’agente di viaggio o il consulente di viaggi online hanno oggi l’obbligo di assistere il cliente acquisito in ogni fase del suo viaggio: dalla pianificazione, al viaggio vero e proprio e soprattutto dopo.

Tenerlo legato a sè è fondamentale per fare in modo che non si dimentichi di te. 

⇒  Già dal primo colloquio è opportuno richiedere i contatti telefonici principali per Sms (oggi non così in voga come un tempo) e soprattutto WhatsApp e Telegram. Sapere con certezza per ogni cliente quale di questi servizi utilizza e preferisce è di primaria importanza.

  E’ per questo necessaria una ulteriore segmentazione per la tua audience della newsletter in modo da sapere sempre con quale piattaforma inviare notizie per ogni utente registrato.

Anche in questo caso è bene non abusare. 

Si può decidere di segmentare la tua audience per fare WhatsApp marketing e Telegram in base a sottogruppi per esempio: “interessati a offerte voli”, “interessati a last minute per una data destinazione”, “interessati solo a viaggi estivi” ecc. In questo modo puoi organizzare i tuoi iscritti in modo che ricevano solo le notizie che hanno richiesto e le volte che lo hanno richiesto.

Va da sè che, se un cliente viaggia solo ad agosto, sarà un disturbo inutile inviargli newsletter per settimane bianche o viaggi fuori stagione. 

Se proprio vuoi tentare ugualmente, un solo invio ti dirà se quel cliente tentenna oppure no.

Potrai scoprire tutto guardando i report della tua piattaforma per la newsletter.

 ⇒ Ricordati che WhatsApp e Telegram sono contatti preziosi e diretti. Di solito arrivano notifiche all’utente per cui sono molto invasive ma arrivano dritte al punto. 

⇒  Tieni sempre conto del disturbo arrecato e fai in modo che l’eventuale beneficio sia maggiore del disturbo.

Altrimenti questi strumenti si rileveranno bombe che ti esplodono in mano.

come attirare clienti in una agenzia viaggi fisica

3. INCENTIVARE IL PASSAPAROLA, ECCO COME ATTIRARE CLIENTI IN UNA AGENZIA VIAGGI

Come attirare clienti in una agenzia viaggi fisica? Con il metodo più vecchio e più redditizio del mondo: il passaparola.
Siccome il tuo bacino di utenza è geograficamente ristretto (immaginiamo un raggio di circa 30 chilometri) devi assolutamente giocarti tutto sul passaparola dei clienti soddisfatti. 

Non puoi permetterti di sbagliare un colpo.

Ogni cliente soddisfatto parlerà della sua vacanza con gli amici e parenti (che con buona probabilità risiedono nel tuo bacino). 

Questo potrebbe essere molto prezioso per te. 

Quindi chiarito il tuo obiettivo (soddisfare il cliente o … morte) dovrai mettere in pratica strategie di web marketing idonee per agevolare e amplificare il passaparola prezioso per te.

– puntare sulle recensioni.

Ci sono tante piattaforme dove è possibile inserire recensioni sulla tua attività (Facebook, Google, TripAdvisor e molte altre). 

⇒  Fai in modo che i tuoi clienti soddisfatti lascino sempre una o più recensione. E’ importante chiederlo nel modo giusto e fornire loro la giusta assistenza nel caso non siano pratici di scrittura efficace o di social network. Così cresce la tua presenza online e aumentano le possibilità che gli utenti hanno di trovarti.

– puntare sulla condivisione di post.

⇒  Il tuo obiettivo deve essere far emergere sempre l’essenza dei tuoi viaggi dai post sui  social dei tuoi clienti. 

Vendi avventure?

⇒  I tuoi clienti dovranno postare foto e testi dai quali emerga l’enorme appagamento derivante da una esperienza di viaggio unica e indimenticabile. Anche in questo caso supportali materialmente (puoi proporre tu un testo e scegliere con loro le migliori foto…). 

⇒ Puoi renderli felici con un repost sui tuoi canali (ci sono molti clienti che apprezzano la visibilità sui social…). 

Ricordati che quello che dicono i tuoi clienti di te vale molto di più di tutto quello che potrai mai dire tu. Appaiono più autorevoli a patto che sembrino assolutamente spontanei e veritieri.

– Utilizza e sfrutta in maniera intelligente il materiale prodotto dai tuoi clienti in viaggio.

Foto, video, post, commenti sono utili per i tuoi canali perchè dimostrano al mondo che i tuoi clienti sono davvero contenti e che nutrono per te ammirazione e stima. 

Le migliori strategie di marketing per agenzie viaggi prevedono anche l’utilizzo di contenuti di qualità dei tuoi utenti ed il racconto delle loro esperienze sul blog di viaggi della tua agenzia. 

Per approfondire questo argomento ed avere spunti leggi la nostra guida 25 idee e strategie di content marketing per agenzie viaggi

– Proporre sconti e bonus per vendere più viaggi offline

Come accennato, la parola d’ordine è “Lifetime Value (LTV)”. Si tratta di un indicatore che misura i profitti prevedibili in base alla relazione con i clienti, a partire dal loro comportamento d’acquisto. 

In altre parole quante volte comprano, in quanto tempo, quanto guadagno riescono a produrre per te.
Siccome il tuo bacino geografico è ristretto devi far in modo di vendere più volte allo stesso cliente.

⇒  Devi allora escogitare metodi e strategie per incentivare nuovi acquisti e vendere un nuovo viaggio.

Potresti suddividere la tua audience anche in “viaggiatori frequenti” e “viaggiatori annuali”. Così saprai sempre quali modalità sono giuste per fornire informazioni.

 I viaggiatori frequenti fanno più viaggi in un anno e possono spendere di più (vanno sollecitati più spesso e valgono molto per te). Il viaggiatore annuale al massimo potrà spendere una volta ogni anno ma far in modo che venga comunque nella tua agenzia per te è fondamentale. 

Allora non basta riuscire a capire come attirare clienti in agenzia viaggi una volta ma bisogna fare in modo che vengano da te più e più volte.

– Creare carte fedeltà.

La fedeltà per un agente di viaggio locale è preziosissima, così come la fiducia. Una volta conquistata la fiducia di un utente devi puntare dritto alla sua fidelizzazione. 

⇒  E’ necessario che tu faccia sentire il cliente unico e privilegiato. Molto utili sono le carte fedeltà, quelle che danno diritto a bonus e sconti solo per i clienti affezionati.

⇒  Organizza un sistema ben strutturato e coerente. 

⇒  Pratica sconti e benefici reali e consistenti. Uno sconto consistente ad un vecchio cliente potrebbe portarti grossi benefici. Per esempio il vecchio cliente potrebbe partire con nuove persone, organizzare un gruppo familiare o di lavoro e tu potresti venire in contatto con nuove persone da stupire. Impara a calcolare questo tipo di investimento (pratico sconto e guadagno meno) ed il relativo ritorno (in termini di visibilità, nuovi contatti, nuove vendite ecc).

– “Presenta un amico”.

Molto utile potrebbe rivelarsi un sistema di incentivazione a presentare persone nuove. 

⇒  Far in modo che siano i tuoi clienti soddisfatti a fare marketing per te. In effetti sono loro i tuoi migliori testimonial con il passaparola. Non c’è nulla di male nell’incentivare questa pratica e fare in modo che i tuoi cliente ne traggano un effettivo e consistente vantaggio. Che ne diresti di uno sconto sul prossimo viaggio di 30-40%? Valuta bene quanto può fruttarti in termini di lifetime value un nuovo cliente presentato da un cliente già acquisito e non striminzire gli sconti (o altri bonus).

– Viaggi di gruppo.

Rivolgendosi a gruppi specifici già formati (associazioni, parrocchie, organizzazioni, aziende ecc) si ha la possibilità di avere molti clienti tutti insieme e senza fare una grossa fatica. Per ogni componente del gruppo farai una scheda con i suoi contatti per convertirlo anche in un tuo viaggiatore “singolo”, cioè senza il gruppo che te lo ha fatto conoscere.

– Stupisci e impressiona.

Uno sconto del 50% su un viaggio di per sè è una occasione di dialogo: 

– “sai andiamo in America ma il viaggio lo abbiamo pagato solo al 50%?”. “Davvero è come è possibile?”. 

-“Semplice la mia agenzia di viaggio è speciale e premia chi porta amici e parenti e siccome ci troviamo molto bene non abbiamo fatto fatica a consiglierla…”. 

Oppure puoi organizzare meccanismi a scalare per incentivare a fare più viaggi (il secondo viaggio 10% di sconto, il terzo 25%, il terzo 40%…). 

Spendi e concedi tanto e sii sempre sicuro di avere un ritorno almeno doppio ma stupisci e impressiona sempre. 

⇒  Fuga ogni tipo di dubbio che potrebbe sorgere. Sii trasparente e sincero. 

⇒  Utilizza i social per “una challenge”, una gara, un quiz per mettere in palio i tuoi sconti incredibili.

– La giusta strategia sui social per attirare clienti nella sede della tua agenzia viaggi

Tutte le regole valide per il social web marketing per agenzie viaggi che vendono i loro pacchetti su internet sono valide anche per quelle agenzie e tour operator che puntano a far entrare la clientela nel loro negozio fisico. 

Per esempio tutte le tecniche e le strategie di content marketing sono sempre valide su Facebook, Instagram, Twitter e Pinterest

⇒  Puntare sui contenuti di qualità per agganciare e interessare nuovi clienti è una scelta felice sempre, anche se la platea utile si restringe ad un’area geografica di 30 chilometri.  

⇒  Vietato (sempre) postare locandine, magari indecifrabili, poco chiare, poco leggibili e simili ad un pugno nello stomaco. 

⇒  Evita di postare spesso frasi del tipo “offerta speciale”, “occasione da prendere al volo”, “last minute per…”. 

Insomma i social non sono fatti per fare pubblicità o vendere (specie con questi metodi così rozzi) ma le persone si attendono da te contenuti utili, informazioni accattivanti.

Gli utenti devono riconoscerti e affezionarsi: questo deve essere il tuo obiettivo sui social. 

Se li vessi continuamente con “offerte speciali” smetteranno di seguirti in tantissimi. 

⇒  Fai trasparire la tua professionalità, creati un personaggio, renditi riconoscibile e diverso dagli altri. 

⇒  Fai in modo che si ricordino di te per un particolare preciso.

Per esempio, fare video in cui parli sempre con lo stesso sfondo caratteristico dietro o un oggetto non comune in primo piano sulla scrivania. 

Oppure fare Storie in cui parli mentre corri, mentre sei all’aperto, mentre fai qualcosa di caratteristico e diverso. 

Insomma creati uno stile, una consuetudine tua ed una presentazione. Mettici la faccia, sii te stesso e le persone ti ameranno per quello che sei.

– Forum e gruppi territoriali.

Un altro modo per attirare clienti in una agenzia viaggi locale è sfruttare al meglio i social e farsi notare nel proprio territorio o in quello limitrofo è sicuramente l’interazione sui social partecipando a conversazioni e rispondendo a tutti gli utenti che interagiscono sulle tue pagine o in quelle di altri.

⇒  Potrebbe essere molto utile selezionare 3-4 forum locali dove persone del territorio si ritrovano per discutere di argomenti che riguardano la realtà locale. 

Controlla la pagina ufficiale del Comune, quella di importanti quotidiani locali, o gruppi Facebook dove si condividono idee, progetti locali o si sviluppano discussioni legati alla cronaca o alla politica. 

⇒  Attenzione ad interagire nel modo corretto e ricordati che è severamente vietatoe proibire fare spam o pubblicità.

La visibilità (positiva) si acquista contribuendo in maniera genuina alle discussioni. 

Spesso una risposta giusta, una domanda intelligente, una proposta valida può servire ad attirare l’attenzione sulla tua pagina e a farti conoscere a livello locale. 

⇒  Sfrutta le piattaforme nel modo giusto

Se ci sono piattaforme locali inerenti i viaggi ovviamente sono da preferire ma non è fondamentale. Nei forum locali specie se affollati ci possono essere molte persone che possono diventare tuoi potenziali clienti.

Se vuoi approfondire le tecniche per una comunicazione efficace puoi leggere la pagina con la nostra filosofia di azione; se, invece, vuoi saperne di più sulla gestione professionale dei social seguire il link.

4. CAMPAGNE PUBBLICITARIE CON ALTE CONVERSIONI SUI SOCIAL

Ho già detto che i social non sono nati per fare pubblicità?

 I social non regalano visibilità gratuita. 

Per mettersi in mostra bisogna pagare e si paga sempre più (comunque molto meno rispetto al passato quando ci si poteva rivolgere solo a media tradizionali).
Dunque ideare, impostare, gestire una campagna pubblicitaria efficace sui social è fondamentale .

Bisogna conoscere a fondo la piattaforma di Facebook per poter realizzare Ads accattivanti, ben scritte e performanti con video, foto e grafica di qualità. 

Non basta solo premere il pulsante “metti in evidenza il post” perchè rischieresti di spendere molti soldi inutilmente. Buttare soldi con Facebook e Instagram è facile: basta mostrare i tuoi annunci a chi non è interessato ed il budget si consuma senza risultati utili.

Allora Come promuovere online una agenzia di viaggi fisica sui social?

La targettizzazione geografica è il primo passo ma non l’unico. 

Restringere la visibilità dei tuoi annunci ad un raggio di 30 km dalla tua sede è il minimo. 

⇒  Devi poi realizzare una serie di annunci mirati per ogni tipologia di cliente potenziale.
Questo significa che per ogni viaggio da “pompare” dovrai realizzare più annunci indirizzati a più pubblici diversi.

Per esempio, se devi pubblicizzare viaggi ai Caraibi punta innanzitutto sull’elemento differenziante (non confonderti tra le infinite proposte simili e non aumentare il rumore di fondo). 

⇒  Calibra ogni messaggio per una tipologia specifica di potenziale cliente che devi avere bene in mente. 

Chi potrebbe andare ai Caraibi? Imprenditori, liberi professionisti, famiglie benestanti, single, persone che lavorano molto, stressate, che possono prendersi una lunga pausa, che amano la natura o il lusso, il mare ecc. 

⇒  Per ognuna di queste caratteristiche immagina un annuncio idoneo.

Per le persone stressate dal lavoro (impiega molti minuti per selezionare il giusto pubblico su Facebook) qualcosa tipo: “Prenditi una pausa rigenerante e al ritorno troverai tutte le soluzioni che ora non vedi. 

I Caraibi ti faranno fare bella figura al lavoro, vedrai…. ”. Il messaggio punta a chi lavora molto e per questo perde lucidità e smalto. 

Ecco che si propone una possibile soluzione a più problemi in un’ottica produttiva (sarai più bravo al lavoro, stupirai e magari potrai fare carriera perchè ti sei rigenerato).

⇒  Creare i giusti messaggi è fondamentale così come conoscere bene gli strumenti tecnici. Per questo rivolgersi ad un social media manager freelance competente potrebbe essere una scelta vantaggiosa.

Obiettivi offline.

Facebook permette di impostare anche obiettivi offline come l’effettiva visita in negozio da parte di un utente. Attraverso una serie di strumenti e misurazioni Facebook è in grado di dirti se quella persona appena entrata in agenzia ha visto una tua sponsorizzata. Tra i vari obiettivi delle Facebook Ads e Instagram Ads c’è anche la visita in negozio, dunque, in agenzia. 

E’ il caso di avviare una campagna con una serie di test per giungere al miglior settaggio per ottenere il massimo delle conversioni possibili.

Se hai bisogno di una consulenza gratuita per il tuo specifico caso, contattarci ora: è la mossa giusta.

5. LA STRATEGIA CON IL BLOG AZIENDALE, ECCO COME ATTIRARE CLIENTI IN UNA AGENZIA VIAGGI FISICA

Come attirare clienti in una agenzia viaggi fisica? 

Per avere successo è importante attivare tutte le strategie di marketing inerenti la Seo e realizzare una Seo strategy adatta al tuo specifico caso. 

Qui non ti spiegherò perchè è vitale che sul tuo sito ci sia un ottimo blog di viaggi e nemmeno come scrivere un blog di viaggi per vendere i tuoi pacchetti vacanze o vendere esperienze turistiche. 

⇒  E’ importante che tu comprenda che, attraverso un sito ottimizzato Seo ed un blog aziendale con contenuti accattivanti e di qualità, aumenterai la penetrazione del tuo brand.

Ti farai conoscere per quello che sei e vendi, farai emergere la tua professionalità e fidelizzerai i clienti.

⇒  Dovrai fare, però, molta attenzione a realizzare la giusta strategia Seo con la migliore selezione di parole chiave inerenti la tua specifica nicchia di mercato. E soprattutto dovranno essere fortemente localizzate per evitare che ti chiamino persone distanti centinaia di chilometri da te.

LOCAL SEO

Non basterà (e non servirà) posizionarsi per la parola chiave “agenzia di viaggi” non ci riuscirai e non ti servirà. 

Sarà molto più utile, invece, la keywords “agenzia di viaggi Pescara”, per esempio, ed è in questo caso che il tuo posizionamento globale (sito, blog, social) sarà determinante. 

Ci sono molte persone nei dintorni di Pescara che cercano agenzie viaggi ma, forse, sono molte di più quelle che cercano cose più specifiche e mirate. Se voglio andare in Giappone non cerco semplicemente una agenzia viaggi ma magari qualcuno esperto nel settore “vicino a me”.

Posizionarsi per la parola chiave “viaggio Giappone Pescara” potrebbe essere utile immaginando una attività basata in quel capoluogo. Meglio ancora “Giappone viaggi di gruppo Pescara” nel caso in cui la tua agenzia sia specializzata in vacanze di gruppo. Senza tralasciare “viaggi di gruppo Pescara”. 

Insomma uno studio approfondito e mirato delle keywords è la base per una strategia Seo di successo. 

Spesso potrebbe risultare utile affidarsi ad un consulente Seo che sia in grado di ottimizzare il tuo sito web. E, inoltre, creare allo stesso tempo i giusti contenuti per scalare i motori di ricerca in maniera organica (cioè gratis). Leggi questo se vuoi saperne di più sul local Seo.

6. BUDGET SU GOOGLE ADS PER ATTIRARE CLIENTI IN UNA AGENZIA VIAGGI

Strettamente correlata alle strategie Seo sono le strategie Sem che puntano agli annunci a pagamento da mostrare a quelle persone quando effettuano determinate e mirate ricerche. Anche in questo caso è fondamentale conoscere a fondo Google Ads e le regole di seo marketing. 

Bisogna puntare sulle migliori tattiche per presidiare quelle ricerche rimaste scoperte dalla indicizzazione organica del sito.

Si può investire per compensare quei “buchi” dove i tuoi concorrenti organici sono più forti e cercare di spuntarla comunque.

Anche in questo caso la targettizzazione è fondamentale.

Obbligatorio puntare sulla area geografica ma anche segmentare ulteriormente i pubblici attraverso strategie di retargeting o utilizzando in maniera professionale gli strumenti che Google Ads mette a disposizione per individuare potenziali nuovi clienti interessati nella tua zona. 

Anche Google Ads fornisce strumenti per puntare ad ottenere obiettivi offline (come una visita o una vendita nel negozio fisico). E’ il caso di elaborare le giuste strategie e avviare una campagna ben costruita e orientata tenendo ben presente anche queste possibilità.

7. GOOGLE MY BUSINESS E LA VISIBILITA’ GRATUITA

Google My Business è fondamentale per le attività locali ed è, forse, la piattaforma social più trascurata. Tu non farlo perchè, essendo un prodotto di Google, è sempre privilegiato nei risultati delle ricerche. Ricorda, inoltre, che se sei presente e certificato su Google My Business puoi fare Seo su Google Maps.

Un riquadro potrebbe apparire tra i risultati di ricerca sia su desktop che da mobile. Questo strumento oggi offre molte possibilità per pubblicare contenuti. Si può creare persino un mini sito Web e pubblicare post.

Non pubblichi post su Google My Business?

Molto grave, Devi assolutamente recuperare. Per approfondire leggi qui .

Può aiutarti davvero ad attirare clienti in agenzia viaggi.

Un'emozione raccontata fa sorgere nuove emozioni

8. FLESSIBILITA’ E INNOVAZIONE PER RIMANERE AL PASSO CON I TEMPI

Tieni presente che la recente crisi delle agenzie di viaggi è stata innescata soprattutto dalla refrattarietà di certi professionisti ad adeguarsi ai tempi. 

Chi era abituato al vecchio modello di agenzia viaggi con l’arrivo di Internet non ha voluto adattarsi ed è scomparso, non per colpa del web ma della sua scarsa flessibilità.

Essere flessibili in un mondo che corre e cambia in fretta può fare la differenza tra vita e morte. 

Stesso discorso per l’innovazione. Innovarsi non è una scelta ma un obbligo. Chi innova e si tiene aggiornato va avanti e progredisce, magari cresce.

Chi non lo fa è destinato prima o poi a perire.

Questo aspetto è ancora più decisivo ora, nell’era post Coronavirus. 
E’ ora il tempo di innovarsi in fretta, agire, scegliere, aggiornarsi e adattarsi ai nuovi scenari turistici. 
Ora sta a tutti noi realizzare quei cambiamenti necessari e vitali per il proprio business.  

Ti dico questo perchè se è vero che hai deciso di non sfruttare i tanti metodi di prenotazione viaggi via Web e prevedi che i tuoi clienti comprino i tuoi viaggi entrando nel tuo negozio, è anche vero che, proprio per questo, hai bisogno di aggiornarti. Anche scendere a compromessi senza snaturarti e perdere la tua identità potrebbe essere una opzione.

Ecco allora qualche idea che prevede un certo grado di flessibilità e innovazione.

Dunque, rischio. 

Ma potrebbe farti allargare il tuo bacino di utenza e conquistare nuovi clienti oltre la cerchia ristretta ipotizzata di un raggio di 30 chilometri dalla tua sede.

 – Lavorare su appuntamento

Questo ti potrebbe garantire una migliore organizzazione del tuo lavoro e del tuo tempo. Non saresti costretto ad essere fisicamente presente nella tua agenzia e potresti lavorare con modalità differenti e più smart. Lavorare su appuntamento (prendendoli via Web) potrebbe portare anche ulteriori vantaggi.

Per esempio quello di andare incontro alle esigenze dei tuoi clienti. Immagina chi lavora tutta la giornata e magari preferirebbe un appuntamento poco prima di cena o poco dopo. 

Se lavori 8-10 ore ti sarà impossibile fissare un appuntamento in agenzia alle ore 21 e rischieresti di deludere il cliente. Se lavori su appuntamento potresti dosare meglio il tuo tempo per essere disponibile quando non lo sono i tuoi concorrenti.

Pensaci e valuta e se puoi organizzati meglio e diversamente. Inutile dirti che sul Web è facilissimo fare in modo di raccogliere richieste di appuntamenti e creare un calendario con finestre già previste in cui ti rendi disponibile.

 – Agenzia itinerante

Se lavori su appuntamento la domanda è: perchè rimanere inchiodati alla tua agenzia fisica? Perchè obbligare i tuoi clienti a venire da te? Stravolgi questa logica e sii tu ad andare da loro.

Così facendo potresti prendere anche appuntamenti fuori dalla tua zona abituale? In questo modo sconfineresti dal raggio dei 30 chilometri del tuo bacino di utenza e potresti conquistare nuovi territori e clienti. 

Come fare?

Si potrebbero affittare sale o spazi per il coworking. Oggi sono sempre di più e sempre più attrezzati. Con una giusta campagna di comunicazione si potrebbe creare l’agente o il consulente di viaggi “a domicilio” o “sotto casa tua”.

Questa idea potrebbe essere utile per le agenzie viaggi nelle grandi città: conquistare nuovi quartieri e giocare sul fatto che i tuoi potenziali clienti risparmieranno tempo (perchè è l’agenzia di viaggi che va da loro) potrebbe essere un utile elemento differenziante. Un servizio che potrebbe essere facilmente apprezzato.

 Se la tua agenzia è in un piccolo centro puoi iniziare a spostarti nel capoluogo di provincia più vicino.

Questa originale metodologia, però, dovrà essere supportata da una adeguata comunicazione sulle diverse piattaforme. 

⇒  Punterai su una specifica campagna di generazione leads orientata a raccogliere prenotazioni, email o chiamate dirette per fissare gli appuntamenti. 

Ecco un’altra risposta alla domanda: come attirare clienti in una agenzia viaggi fisica.

 – Popup store

Strettamente legato all’idea dell’agenzia viaggi itinerante è quello del pop-up store. Chiamato anche temporary store o pop-up shop, un pop up store è un negozio o un piccolo magazzino in cui si svolgono delle vendite. Gli ambienti del negozio sono allestiti solo provvisoriamente.

Perchè non approfondire l’argomento e valutare questa opportunità per acquisire ulteriore visibilità nel tuo territorio o in quelli limitrofi? 

E allora perchè non sfruttare bene le “trasferte” per raccogliere contatti, fornire consulenza gratuita e contemporaneamente ricevere per appuntamento?

Si tratta di una idea diversa da valutare e sperimentare che potrebbe rivelarsi un utile strumento di investimento nell’ottica di aumentare l’audience nel tuo territorio e di andare verso i tuoi potenziali clienti e non semplicemente attendere che questi vengano a te.

 – Eventi

Puntare sulla presenza ad eventi locali aumenta la visibilità del brand. Scegli con cura gli eventi della tua zona a cui partecipare e cerca di rendere la tua presenza il più produttiva possibile.

 – Sponsorizzazioni.

Una maniera per essere presente ad eventi è quella delle sponsorizzazioni. Ci sono tante maniere di sponsorizzare, non solo pagando. Si può anche offrire servizi e vantaggi (per esempio sconti speciali ecc). 

⇒  Elabora il tipo di sponsorizzazione più adeguato al luogo, alla manifestazione e al momento in cui questa si realizza. 

Anche in questo caso una comunicazione efficace e mirata dovrà amplificare la tua presenza all’evento e farti conoscere a nuove persone.

 – Lobbying e collaborazioni locali.

Fare lobbying è importante soprattutto per una attività locale. Prendi contatti con i commercianti della strada o del quartiere, partecipa attivamente alle iniziative di associazioni di esercenti e nel caso proponi idee da realizzare. Avvia collaborazioni con attività attigue o complementari (carta fedeltà per più negozi, liste nozze ecc).

Avvia collaborazioni di vario genere senza dimenticare i risvolti sul Web. Per esempio, ospitare un guest post di una attività a te adiacente potrebbe essere utile per migliorare le strategie di backlink del tuo sito e inaugurare una collaborazione con un esercente. 

Questo potrebbe permettervi di aumentare la “massa critica”, il potere contrattuale o solo nuove possibilità di intercettare clienti reciprocamente.

Puntare ad occupare nuovi territori limitrofi. 

L’obiettivo deve essere quello di espandersi conquistando nuovi territori. Nel migliore dei casi aprire nuove filiali della tua agenzia viaggi (ma questo comporta ingenti investimenti). In alternativa sfruttare “l’agenzia itinerante” potrebbe essere un utile passo per sondare nuovi mercati. 

Anche in questo caso il Web può aiutarti a capire in anticipo quale è la zona limitrofa sulla quale puntare con maggiori chance

Una campagna pubblicitaria su Facebook e Instagram ben strutturata e mirata potrebbe rivelarti, attraverso l’analisi dei dati, quale zona geografica potrebbe accoglierti meglio.

 

Prevedere e affiancare un nuovo modello di business: ecco come attirare clienti in agenzia viaggi in futuro.

Come detto su, rimanere confinati nella tua agenzia viaggi fisica significa sfidare il futuro. 

Ma anche ignorare tutti i nuovi mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione.

Se il tuo obiettivo è quello di puntare sui viaggi fatti su misura e su un approccio umano e “fisico” con il tuo cliente, potresti provare ad essere più flessibile e scendere a compromessi per ottenere più vantaggi e guadagni. Per esempio decidendo di poter vendere viaggi a distanza via Web senza rinunciare ad un approccio diretto e singolo con l’utente.

Come?
Tanti tuoi concorrenti hanno approntato sistemi digitali per agevolare la prenotazione on line e la vendita di viaggi che può tranquillamente concludersi senza incontrarsi. 

E non è affatto vero che creare un viaggio personalizzato è impossibile da realizzare attraverso automatismi digitali almeno in parte. Si pensi ad un questionario ben impostato da somministrare all’inizio così da poter ottenere le informazioni di massima per abbozzare una prima versione della proposta.

Molto utile può risultare poi anche la video conferenza

Ci sono varie piattaforme (solo per citarne una Skype) che consentono di avere ottime esperienze di videoconferenza ed essere, comunque, viso a viso e occhi negli occhi.

Con una serie di vantaggi di portata immensa: puoi vendere viaggi a chiunque nel mondo, si risparmia tempo, il cliente potrebbe essere invogliato perchè risparmiando tempo e denaro per gli spostamenti. 

Una video conferenza potrebbe benissimo tenersi in orari non convenzionali per assecondare il cliente (vedi paragrafo precedente su lavorare su appuntamenti). 

Insomma tu riusciresti comunque a creare viaggi “tailor made” senza la necessità della presenza fisica del tuo cliente nella agenzia.

Hai capito, allora, che hai necessità di adeguarti per aumentare audience e clienti.

Per questo è necessario informarsi anche sui migliori sistemi di automazione per vendere viaggi. 

Ci sono sistemi software a pagamento e pacchetti preconfezionati e possibilità di creare sistemi attraverso piattaforme gratuite come WordPress. 

Quest’ultima offre una potente piattaforma per gli e-commerce (vendere viaggi attraverso il tuo sito è assimilabile al tradizionale e-commerce).

cataloghi e depliant per vendere viaggi. SmartAds.it ti mopstra le emozioni dietro le foto di viaggio

Come attirare clienti in una agenzia viaggi locale: CONCLUSIONI

Ora hai qualche conoscenza e strumento in più per capire come attirare clienti nella tua agenzia viaggi e poterti rilanciare anche se il turismo è cambiato con la pandemia.
Voglio, però, aggiungere un ultimo concetto: a livello strategico nel tuo caso è vitale differenziare le strategie di web marketing e anche il modello di business.

Questo significa che potresti anche continuare a cercare clienti in carne ed ossa nella tua zona che entrino effettivamente nel tuo negozio ma contemporaneamente sarebbe utile avviare strategie di web marketing parallele a questa per testare e verificare se non siano più vantaggiose altre strade o metodi.

Ricorda che il progresso non si può fermare e non è opportuno ostacolarlo o tentare di schivarlo. 

Puoi benissimo continuare a fare il salumiere ma non puoi ignorare il fatto che i centri commerciali abbiano preso il sopravvento. Questo deve implicare una tua specifica reazione, con specifiche e mirate strategie di comunicazione e marketing.

Nel caso anche adeguando, aggiornando o stravolgendo il tuo modello di business.

Ricorda è questione di vita o di morte.


Leave a Reply

Facebook Twitter Linkedin Instagram YouTube Pinterest