25 idee e strategie di content marketing per agenzie viaggi

Guida pratica 2020 per realizzare i migliori contenuti in grado di convertire e vendere più viaggi con il tuo sito web o con i social

Come trovare i contenuti giusti? Perseguire strategie di content marketing per agenzie di viaggio e tour operator è, forse, oggi, la scelta più rivoluzionaria e vantaggiosa.

E’ rivoluzionaria perchè la maggior parte di chi vende viaggi online preferisce impiccarsi alla pubblicazione continua di “offerte speciali” e locandine con una azione diretta, invasiva, poco raffinata e ossessiva i cui effetti si smorzano sempre più con il passare del tempo. Oppure tantissimi altri spendono costantemente budget per Facebook Ads o Instragram Ads.

Inoltre la scelta di strategie di content marketing risulta molto vantaggiosa perchè i suoi effetti durano nel medio-lungo periodo e sono costanti, facendo guadagnare visibilità gratuita che consente di spendere meno in marketing tradizionale. 

Tra l’altro è una strategia che si combina alla perfezione con le altre.

In questa guida pratica 2020 ti spiegherò tutto quello che potrai scrivere per il web 

ed il tuo blog di viaggi o blog di turismo, naturalmente seo oriented.

Farò per te un focus sugli argomenti particolarmente interessanti da sviscerare

 con l’obiettivo di promuovere un tour operator o un’agenzia di viaggi facendo del web marketing turistico innovativo e intelligente.

⇒  Ti fornirò idee e spunti concreti su come creare un testo 

o come creare un progetto di pacchetto turistico e metodologie per andare a cercare e realizzare il contenuto adatto alle tue strategie aziendali e alla tua nicchia.

⇒  Ti ricordo che ho già analizzato le strategie per trovare nuovi clienti, per creare pacchetti vacanze e vendere di più per creare un pacchetto turistico senza abbassare il prezzo e spiegato l’importanza della Seo per il marketing turistico e del blog di viaggi.

⇒  Ho già approfondito, inoltre, una serie di strategie e idee per garantirsi il regolare approvvigionamento dei contenuti di qualità per il tuo blog dell’agenzia di viaggio, questa è una parte importante perchè crea le condizioni per ottenere i contenuti.

Allora siamo al punto: 

è giunto il momento di produrre i contenuti giusti per una efficace comunicazione e promozione ed una strategia media che impressioni e sia memorabile.

Ricorda sempre che contenuti di qualità ti permetteranno di potenziare il tuo sito web, di scalare i motori di ricerca attraverso strategie mirate sulle keywords e di sfruttare al massimo tutta la potenza delle ricerche organiche grazie alle regole della Seo.

Occorre avere fantasia, conoscere bene il mestiere di agente di viaggio e avere idee per il turismo innovative e originali e sperimentare strategie di marketing territoriale all’avanguardia.

Tieni a mente che i tuoi contenuti devono soddisfare i bisogni di chi ti legge per la prima volta (e vuoi mantenere e convertire in cliente) e di chi, invece, è già cliente ed ha bisogno di altro tipo di informazioni.

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING: I TUOI LETTORI DENTRO E FUORI DAL FUNNEL

Iniziamo.
Ipotizziamo che la tua agenzia di viaggi sia specializzata in “viaggi avventura” e che tra i tuoi pacchetti ci sono “viaggi avventura in moto”, “viaggi avventura in barca a vela” ecc..
Come ormai sai bisogna sempre tenere presente la tipologia di persone a cui ti rivolgi e vuoi vendere.
Pensando, allora, all’esempio dato degli “amanti delle moto” dovrai innanzitutto suddividere i tuoi contenuti in due macro-tipologie che andrebbero fuse nei contenuti:

  1. “amanti delle moto che non sono ancora tuoi clienti”. Si tratta delle persone che si avvicinano al tuo sito/social e che DOVRAI CONVINCERE “arpionandoli”, coinvolgendoli, incuriosendoli con i contenuti giusti. (Es. raccontare nel dettaglio una particolare escursione, dove, come, cosa portare, cosa si potrà trovare, che difficoltà ci saranno, se non è per tutti spiegare il perchè, puntare sulla sfida con se stessi, motivare, incitare….)
  2. “amanti delle moto che stanno per partire e CHE SONO GIA’ TUOI CLIENTI”. Queste persone si attendono di trovare un altro tipo di informazioni: specifiche sul viaggio che stanno per fare. Ora quegli “utenti” sono già diventati tuoi clienti e magari hanno dubbi e necessità di informazioni specifiche e DIVERSE DA CHI NON HA ANCORA PRENOTATO. Immagina con cura e scegli bene cosa scrivere. Es. “cosa fare se mi si rompe la moto, consigli pratici e precauzioni da adottare”. Si tratta di realizzare, dunque, articoli informativi “strettamente tecnici” es: la “lista delle cose necessarie”, “le vaccinazioni obbligatorie”, “i documenti ed i visti dove e come”…

 

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING: L’UTENTE CALDO E QUELLO FREDDO

Un’altra cosa da considerare quando si elaborano i contenuti per siti di agenzie di viaggio (ma anche siti per hotel, siti turistici, siti per B&B), blog di viaggi, landing page, è quella di distinguere gli utenti che arrivano dai social e quelli che arrivano dai motori di ricerca.
Come ricordo spesso i social non sono fatti per vendere perchè le persone che sono su Facebook o Instagram non sono lì per comprare ma per fare altro.

Gli utenti si dicono “freddi” perchè non hanno ancora espresso alcuna intenzione di acquisto e tanto mento interessi 

(riuscire a far comprare questa tipologia di persone è difficilissimo e ci vogliono molti soldi).

Quando gli utenti arrivano sul tuo sito o blog dopo aver fatto una ricerca su Google li definiamo “caldi” … o almeno tiepidi… perchè hanno già dichiarato un loro interesse nel momento in cui hanno digitato la ricerca sui motori.

Se cerco “viaggio avventura nel deserto” come minimo sono interessato all’argomento, magari non a viaggiare o partire o a prenotare ora un viaggio, ma ho quel particolare interesse informativo. Se i contenuti che quelle persone troveranno saranno così interessanti, coinvolgenti e mirati non è detto che non decidano di comprare un viaggio proprio da te. Magari non subito… è probabile che civorranno dei giorni ma tu non starai ad attendere. Più un utente è caldo e più aumentano le possibilità che possa fare l’azione desiderata (call to action).

Cosa simile accade quando su un nostro post sui social c’è una interazione. L’utente che interagisce ci sta dicendo che quello che abbiamo postato gli piace (quando l’interazione è genuina… ovviamente).

 

Allora quando prepari i tuoi contenuti tieni sempre presente queste due tipologie.

La cosa diventa fondamentale quando prepari landing page per le tue ads di social marketing o legate a campagne Sem di Google Ads.

 

Un'emozione raccontata fa sorgere nuove emozioni

Gli utenti “freddi” convertono con maggiore difficoltà, quelli “caldi” convertono di più e meglio.

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING PER IL TURISMO: SCOVA STORIE UNICHE

L’obiettivo è quello di calamitare l’attenzione ma anche quello di emozionare. Anzi far crescere la voglia di partire per conoscere quelle destinazioni che racconti con perizia ed esperienza.

Sei hai sufficiente tempo e soprattutto preparazione e skills adeguate puoi fare tu stesso il content creator, il copywriter o il social media manager oppure puoi rivolgerti ad una agenzia marketing o una web agency come SmartAds.it per realizzare il miglior piano di marketing e sperimentare le strategie di business più efficaci.

Rivolgersi a consulenti seo e social media manager freelance ha i suoi vantaggi e permette di sfruttare al meglio le potenzialità di una buona strategia digitale.

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING. AFFRONTARE E DISSIPARE PREOCCUPAZIONI

Emergere dal rumore di fondo è una sfida sempre più ardua. Per vincerla è indispensabile aggiornare costantemente le tue strategie di content marketing.

Nella creazione dei tuoi contenuti, poi, devi sempre tener presente alcuni punti fissi.

⇒Abbiamo detto di rivolgerti sempre ad una tipologia di ipotetici clienti ben precisa.
⇒Devi ricordarti di trasmettere perizia, sicurezza, passione, amore e infondere fiducia. Ci sono tipologie di viaggiatori particolarmente “ansiose”, riuscire a tranquillizzarli potrebbe significare vendere più viaggi. Di solito crea ansia quello che non si conosce. Allora informali bene e su tutto e avrai già fatto metà della strada.

 

Strategie di content marketing davvero efficaci mirano a fornire agli utenti la risposta alle domande che si stanno ponendo. 

Lo si fa somministrando tutti i dettagli rilevanti che interessano loro e nello stesso tempo fare in modo di lasciarti scoprire preparato e professionale.

ATTIRARE POTENZIALI CLIENTI CON STRATEGIE DI CONTENT MARKETING LEGATE ALLE KEYWORDS

Nella scrittura dei contenuti devi sempre tener presente strategie di seo marketing. Una volta individuato il tuo pubblico di riferimento dovrai scegliere le keywords giuste per attirare proprio quelle persone.
Che cosa cercano su Google?
Di cosa hanno bisogno?
Sono spaventati da qualcosa?
Quali sono le ricerche più frequenti su una determinata destinazione?

⇒Una volta ricavata la tua bella lista di keywords non dovrai far altro che… scrivere.

STRATEGIE CONTENT MARKETING SUI SOCIAL NETWORK

Utilizza immagini molto belle (possibilmente originali) per spingere l’utente a leggere anche il tuo messaggio. Dicono che cieli, montagne, mare destano molta attenzione su Facebook e Instagram.

Alterna sui tuoi canali social post con poco scritto a post più articolati. Scrivi in maniera molto semplice, quasi telegrafica. Abbonda di punti e frasi brevissime.
Sperimenta e testa continuamente per capire davvero quello che funziona.
Poi controlla le statistiche e verifica quale tipologia di post ha riscosso più successo.

I video sono da preferire rispetto alle foto ma devono essere ben fatti ed interessanti (se non virali).

⇒Sfrutta anche tutte le altre possibilità come i caroselli, le gallerie, i sondaggi ecc.

Le storie devono essere uniche, originali, vietato il copia e incolla, meglio se prendi spunto dai tuoi viaggi o quelli dei tuoi clienti.

STRATEGIE CONTENT MARKETING: FOTO E VIDEO

Come ti ho già detto qui  foto e video sono fondamentali per catturare l’attenzione degli utenti che passano sul tuo blog. Spesso è questione di pochi attimi.
Ricordati che lavori nell’ambito dei servizi per il turismo ogni tuo contenuto deve “servire”, essere utile e soddisfare un bisogno (o addirittura farlo sorgere).

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING: I CONTENUTI SCRITTI PER TE DAI TUOI CLIENTI (UGC: user generated content)

Nel grande calderone del content marketing rientrano anche i post sui social dei tuoi clienti che parlano della loro vacanza che tu hai ideato. 

Una foto sui social ed un messaggio genuino di un tuo cliente valgono tantissimo. 

⇒ Per questo dovrebbe sorgere una nuova cultura tra gli agenti di viaggio di favorire, coordinare e guidare il processo di pubblicazione sui social come ti ho anche già spiegato qui.

⇒ Bisogna attrezzarsi affinchè i tuoi clienti utilizzino gli hashtag giusti e nei commenti e recensioni siano efficaci. I commenti sono una risorsa preziosissima e sono in grado di convertire più di un post o di una pubblicità a patto che siano (o sembrino) genuini.

Sulla gestione di commenti e recensioni ci soffermeremo in un’altra sede ma già ora ti consiglio di non cancellare ma commenti negativa ma ribaltali con una risposta puntuale, non forzare i tuoi clienti ma trova metodi per incentivarli e invogliarli.

 

strategie di content marketing e seo marketing

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING: 4 REGOLE UTILI

  1. AGGIORNAMENTI REGOLARI. Per mantenere costante l’attenzione, gli aggiornamenti devono essere regolari e cadenzati. A questo pensa il piano editoriale. Anche Google privilegia i siti e blog con aggiornamenti  costanti. Non troppi e non troppo pochi.
  2.  RIPROPORRE CONTENUTI SUI SOCIAL. Con le giuste strategie è possibile riproporre contenuti già pubblicati soprattutto perchè la visibilità organica è molto limitata. Sarà molto difficile che uno stesso utente veda per la seconda volta un post pubblicato un mese prima (e se lo ricordi…). Si può fare, con intelligenza.
  3. LA NEWSLETTER. E’ lo strumento più potente del marketing ma è come una bomba e può fare male se ci scoppia in mano. Anche in questo caso i contenuti sono importantissimi e devono essere oltremodo pertinenti ed in linea con gli interessi dell’utente che li riceve. Spammare significa suicidarsi…
  4.  MONITORAGGIO E DATI. Per capire se stiamo facendo un buon lavoro è fondamentale monitorare tutte le nostre piattaforme, analizzare i dati ed elaborarli. Il content marketing si monitora con le keywords che riesce ad attivare e per questo Google Search Console è il mezzo migliore da affiancare a Google Analitics. Se le nostre strategie di Seo marketing funzionano i dati lo evidenziano..
STRATEGIE DI CONTENT MARKETING. Contenuti di qualità per emozionare, interessare, informare e vendere viaggi

Dunque,

cosa scrivere per efficaci strategie di content marketing per agenzie di viaggi?

Se sei a corto di argomenti o non sai proprio come essere originale, interessante, accattivante questi 25 spunti ti saranno utilissimi.

1. Aneddoti dai viaggi dei tuoi clienti.

Con la giusta preparazione e sensibilità si possono scoprire e raccontare piccole storie, avventure, diari di viaggio o disavventure. Un incontro, una scoperta, una emozione e la gioia di stare insieme. Fondamentale instaurare la giusta empatia con i cliente in ogni fase. Raccontare con stile, leggerezza, emozione può far emozionare e far sorgere il naturale pensiero…. “anche io…”

2. Personaggi locali noti o caratteristici.

Ogni posto ha personaggi noti “sconosciuti”: un esercente storico, un personaggio caratteristico del quartiere o città, un anziano che racconta storie, un reduce di guerra, un testimone di un evento… Riuscire a scovare questi aneddoti può essere affascinante per chi ama già quel luogo.

3. Aneddoti e storie sui luoghi.

Ogni luogo ha le sue storie che non finiscono sui libri ma che risultano interessanti e caratteristiche. A livello locale ci sono tante vicende che si conoscono ma spesso non raggiungono il livello “globale”. Vanno bene le “cartoline” ma racconta ai tuoi futuri clienti anche l’anima di un territorio.

4. Informazioni”tecniche” sui viaggi.

Ci sono poi una serie di argomenti che possono risultare utili da conoscere prima di intraprendere il viaggio. “Cosa fare se…”, “come risolvere un problema”, “a chi rivolgersi se…,” “dove comprare un particolare oggetto”, “come comportarsi”, usanze locali. 

Ricordati che in questo caso parli prevalentemente al turista già tuo cliente ed in procinto di partire. Per esempio una volta scritti tutti i contenuti su… “Cuba”, si possono veicolare attraverso una specifica newsletter che risulterà più che gradita con tutte le informazioni utili.

5. Racconti legati a fatti storici o importanti.

Un monumento, una vecchia foto che ritrae un luogo preciso, un film girato in quella piazza. Ricorda che il tuo lavoro deve essere meticoloso e colpire nel segno, dunque, scova foto, video, spulcia social e wikipedia ma racconta tu a modo tuo e con il tuo stile. Le foto di Parigi invasa dai Tedeschi durante la Seconda Guerra mondiale ed i segni dei bombardamenti: racconta e mostra quelle foto: ieri e oggi. Crea suggestioni e parla a diverse tipologie di appassionati (di storia, architettura, arte, musica, natura, sport, avventura…) 

6. Scorci imperdibili.

Facile per ogni destinazione fare un elenco degli scorci imperdibili (con le foto) e fornire informazioni di vario genere. Metterli tutti su una tua mappa così da rendere immediatamente fruibile l’itinerario. Sarà più che gradito dai tuoi clienti che la sfrutteranno “sul campo” grazie ai loro cellulari.

7) Posti resi noti da film, canzoni ecc.

I tour dei set e delle location dei film attira sempre più appassionati. Anche in questo caso, oltre le particolari informazioni che scoverai, molto importante è come presenti il tutto e come lo rendi facile, utile e fruibile per i tuoi clienti.

8) La vita comune.

Ci sono viaggiatori che sono molto interessati alla cultura locale,alle usanze, alle tradizioni, alle feste, alle tipicità che si tramandano ecc. Spulciando i siti web locali verranno fuori tantissime curiosità. Lavora bene su questo punto perchè con i contenuti giusti possono sorgere desideri molto potenti.

9) Consigli su luoghi o attività “non turistiche”.

Qui siamo con entrambi i piedi nel tuo campo. Sono bravi tutti a consigliare locali che consigliano tutti. Più difficile è trovare idee esclusive, frutto della tua perizia, locali e zone non turistiche ma più vere ed autentiche e che meritano di essere conosciute. Puoi parlare di ristoranti ma anche di altri locali caratteristici. 

Se hai contatti in loco sfruttali al meglio ed avvia collaborazioni ed interazione (scambio link, citazioni reciproche, foto e sconti per i tuoi clienti)

10) “Accadde qui”.

Molte persone appassionate di storia trovano suggestivo e impagabile trovarsi in luoghi importanti. Immaginate di passeggiare sulla spiaggia di Omaha Beach, il nome in codice dato dagli alleati ad una delle cinque spiagge su cui avvenne lo sbarco in Normandia, il 6 giugno 1944. Lì si scatenò l’inferno raccontato da decine di film e passeggiarci nel silenzio sacrale può essere molto emozionante. Oppure visitare la casa natale di Leopardi e vedere “l’ermo colle”. Ma ci sono poi i luoghi che hanno ispirato canzoni, film ecc. E che dire dei luoghi delle religioni…?

 

aprire un'agenzia di viaggi. Momenti ed emozioni in dimenticabili da trasmettere attraverso il web

11) Le tue esperienze.

In quanto agente di viaggio i racconti sulle tue esperienze dovrebbero avere un peso preponderante. I tuoi viaggi, episodi e aneddoti, difficoltà e soluzioni escogitate, parlare dei tuoi collaboratori o colleghi che ti aiutano a rendere migliore i tuoi viaggi, possono essere argomenti che fanno la differenza e possono convincere i tuoi lettori.

12) Guide multimediali sui luoghi.

Come ti ho detto devi sfruttare al massimo le potenzialità del web. Utilizza al meglio Google Maps, personalizza e crea itinerari che aiutino il viaggiatore, sfrutta Street view, e sbizzarisciti con “i parchi più belli”, “le piazze che non puoi perderti”, “le passeggiate migliori”, “il monumento”, “la casa di.. “, “i palazzi storici”… La fantasia è fondamentale per distinguersi. 

Allora crea itinerari da salvare per ogni cosa (itinerari a tema, “migliori posti dove fare colazione”, aperitivi, cene, divertimento serale, shopping, musica, tour fotografici ecc). 

Pensale per gli utenti che con il cellulare le utilizzeranno durante il loro viaggio. Devono essere cose utili che sorprendano i tuoi clienti per come hai saputo offrire un servizio semplice, innovativo ed utile.

13) Eccellenze.

Ci sono tante eccellenze locali, non tutte note al grande pubblico. Conoscere quelle della destinazione che si sta promuovendo può essere importante.

14) “I nostri amici in viaggio”.

Può essere un’altra “rubrica” da cavalcare, per esempio, mettendo su una mappa i clienti in giro in un dato momento. Fatti aiutare nella grafica e ispirati anche con quello che postano sui social. Scegli se ricavarci un articolo o utilizzare formule per i canali social.

15) I misteri e le leggende.

Queste cose attirano l’attenzione e sono in grado di smuovere montagne. Basta saperli scovare. 

Ti ricordo che ci sono posti noti solo per i misteri che lì si sono manifestati (mi viene in mente Roswell, dove il 2 luglio 1947 cadde un Ufo…)

16) I video.

Brevi, lunghi, fatti dai clienti, fatti da te, commissionati ad un professionista, contenuti gratuiti sul web. Punta sulle Stories e dai sfogo alla fantasia. Illustra con semplicità i posti nei quali sei. Sii simpatico e professionale. Svela curiosità e stupisci. Fai in modo di puntare sulla spontaneità dei tuoi clienti.

17) Le infografiche.

Possono essere molto utili quando si deve illustrare un Paese, le cose da vedere, dare informazioni necessarie, per spiegare come affrontare un viaggio, per illustrare check list ecc.

18) Casi studio.

Puoi parlare di storie particolarmente importanti per la tua agenzia che hanno riguardato tuoi clienti. Racconta perchè è un caso emblematico (volevano qualcosa di particolare? Hanno fatto una esperienza unica? Hanno avuto conseguenze benefiche inaspettate…ecc)

19) Il racconto di un particolare problema organizzativo

Ci sono tante difficoltà che sei riuscito a superare per organizzare un viaggio. Ricorda quella volta che i tuoi clienti sono rimasti bloccati, c’è stato un imprevisto o altro. 

 

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING diario di viaggio travel blog

20) Ebooks.

Come agenzia di viaggi e tour operator dovresti pensare a creare materiale informativo per ogni cliente che acquista un tuo determinato viaggio o servizio o pacchetto. Realizzare ebook validi e di qualità  può essere un modo per fornire informazioni indispensabili e per dare gli strumenti per vivere ed apprezzare meglio il viaggio acquistato. 

Esempio: “Il mio viaggio in Brasile, la guida per vivere alla grande questo paese meraviglioso” da inviare via mail a chi sta per partire o per arricchire la tua newsletter come gadget (“scarica gratis l’ebook….”).

21) Liste di controllo… ma non solo.

Le liste sono uno strumento utile e a volte necessario. Parla delle cose necessarie per un viaggio sotto forma di lista. Crea ed elabora liste per ogni cosa (“i monumenti da vedere a…,” “le cose che non puoi non sapere prima di partire per…. “, “lista delle cose da fare prima di partire per…”, “lista delle piazze più belle”, “lista dei parchi da visitare”, “lista dei cibi da provare…”)

22) Interviste.

Puoi realizzare e pubblicare anche vere interviste quando i tuoi clienti si concedono. Può essere scritta o video ma deve essere interessante ed in linea con le tue strategie. 

Pensa a realizzare un prodotto che possa essere molto utile per i tuoi potenziali clienti e che li smuova dentro…

23) Grafiche accattivanti.

Pensale e realizzale per i post dei social network e per il tuo blog. 

Hanno formati diversi ma anche destinatari diversi e funzioni diverse. 

Attenzione, gusto, scaltrezza e professionalità.

24) Testimonianze.

Si differenziano dalle interviste perchè si focalizzano sulla esperienza dei tuoi clienti in relazione a te. Si tratta di dare opinioni sul tuo lavoro ed i suoi risultati. Raccogliere testimonianze è necessario e utile. 

Filtra e decidi -quando puoi- quali pubblicare sul tuo blog, sui tuoi social. Fai in modo di controllare le testimonianze, incentivarle e instradarle. Quando avverti tensione o negatività fai di tutto per smorzarla e limitarla.

 Elabora strategie e protocolli da applicare quando un commento negativo appare comunque. Hai l’obbligo di evitare commenti negativi e di neutralizzarli con intelligenza quando questi compaiono comunque.

25) Contenuti per dialogare.

Sono quei particolari contenuti che hanno lo scopo di sviluppare interazioni e comunicazione bidirezionale. Sono più indicati per i social. Pensa ad un quiz turistico, chiedi di svelarti il mistero su una foto, fai un sondaggio, fai domande per generare reazioni che siano commenti, like, info e molto altro.

strategie di conten marketing per agenzie di viaggi e tour operator

STRATEGIE DI CONTENT MARKETING: CONCLUSIONI

Insomma hai capito che, una volta che hai degli ottimi contenuti, hai un arsenale bello pieno da giocarti dove e come vuoi. 

Fare content marketing fa bene a tutti: a te e ai tuoi clienti. 

Se operi nel turismo, che tu sia un ente del turismo, un hotel, una impresa che propone e compara pacchetti di viaggi ed esperienze online, un’agenzia di viaggi o un tour operator non puoi sottrarti alle regole del content marketing. 

Se le cose da sapere e saper fare ti sembrano troppe puoi sempre rivolgerti ad una web agency come SmartAds.it specializzata nella produzione di contenuti per il turismo.

Per una consulenza gratuita, per richiedere un supporto sulla strategia di comunicazione sul web non esitare a contattarci.

Più forza ai contenuti e intelligenza per distinguersi.

Leave a Reply

Facebook Twitter Linkedin Instagram Pinterest