Marketing turistico e Seo, senza il tuo blog di viaggi affondi

I contenuti coinvolgenti ed emozionanti per scalare i motori di ricerca, aumentare l'audience e le conversioni

Adeguarsi ai tempi e ai mezzi, aggiornarsi e studiare i concorrenti di successo. In ogni caso avrai sempre bisogno di conoscere a fondo le ultime frontiere del marketing turistico.

Sia che tu sia una agenzia di viaggi, un agente di viaggio, un tour operator, sia che tu affitti appartamenti e case vacanze, viaggi last minute, villaggi vacanze, pacchetti vacanze o tour di gruppi.

Avrai sempre più bisogno di sapere come pubblicizzare offerte viaggi e perchè molti dei tuoi concorrenti stanno puntando e investendo su strategie di marketing turistico che comprendono la Seo ed il blog di viaggi.

E’ una questione di vita o di morte e non c’è molto tempo.

Sai benissimo che il settore del turismo è stato stravolto dal web e per una piccola agenzia viaggi rimanere fermi significa essere spazzati via.

⇒ Per questo c’è bisogno di studiare il marketing delle imprese turistiche.

⇒ E c’è bisogno di fare, fare bene, in fretta e nella direzione giusta.

E’ una cosa che puoi fare da solo, investendo molte ore per aggiornarti e capire come mettere tutto in pratica. 

Oppure puoi affidarti ad un consulente web marketing turistico specializzato che ti curi tutta o una parte del versante digitale della tua impresa.

Se la cosa ti interessa, allora, non devi fare altro che seguirmi nel mio “viaggio” nel quale ti spiegherò come aprire un blog di turismo e scrivere di viaggi in maniera accattivante, offrendo un servizio di qualità volto a vendere viaggi e vacanze.

Entriamo nel mondo del “marketing non convenzionale”: una delle ultime frontiere del marketing moderno (anche se altrove sono anni che si sperimenta con successo…)

Con la Seo content marketing del turismo si capovolge la visione della comunicazione commerciale:

 basta inseguire e ossessionare clienti. 

Con le strategie di digital marketing basate sui contenuti di qualità, invece, non dovrai essere tu a cercare i potenziali clienti ma saranno loro a trovare te (inbound marketing). 

Questo accadrà perchè saprai offrire loro sul web e nel tuo travel blog ogni sorta di informazione, contenuto ed emozione.

Ti ho già spiegato Come trovare nuovi clienti per agenzie viaggi e illustrato come vendere viaggi,  attraverso mirate strategie di marketing per tour operator .

Per cominciare ho affrontato il punto:  come creare un pacchetto turistico di successo senza abbassare i prezzi, ora ti spiegherò l’importanza del seo marketing nel mondo del travel e perchè questa è l’ultima frontiera in un settore che anche nel 2020 segnerà un nuovo record di prenotazioni.

 

Marketing turistico mete originali e poco frequentate

CHE COSA E’ IL MARKETING TURISTICO BASATO SULLA SEO

Sarebbe più corretto definirlo web marketing turistico o digital marketing del turismo o anche seo travel marketing.

Si tratta di tutte quelle tecniche e strategie che è necessario mettere in campo sul web per dare visibilità ad una offerta turistica (che sia accoglienza o proposta di viaggio) con una attenzione particolare ai contenuti scritti tenendo conto della Seo (Search engine marketing).

Dovresti maneggiare un universo sconfinato sia di conoscenze generali (riguardo le regole dell’indicizzazione dei motori di ricerca) ma anche specifiche, legate al singolo settore di business (in questo caso il travel). 

A governare tutto interviene l’ingegno di strategie specifiche orientate a dare maggiore visibilità alla particolare agenzia di viaggio o tour operator o alla particolare offerta e proposta di viaggio.

⇒ Importante: quella derivante dalla Seo è visibilità che viene definita organica, cioè gratuita , offerta dai motori di ricerca quando si appare tra i primi risultati di determinate ricerche legate alla nicchia di riferimento del business.

 

Marketing turistico e seo - raccontare emozioni ed esperienze

MARKETING TURISTICO: L’IMPORTANZA DI UN SITO OTTIMIZZATO

Da molti anni già è nata l’esigenza per gli agenti di viaggio di occupare e presidiare la Rete Internet per aumentare i loro affari. Vendere solo nella propria agenzia viaggi fisica non basta più ai tempi di Booking.com.

Il web digital marketing prevede vari ambiti che possiamo suddividere in due macrogruppi: 

  1. sito web 
  2. social media.

Il sito aziendale è il primo biglietto da visita per la propria attività.

Avere un biglietto da visita, bello, fruibile, veloce, ottimizzato, responsive e ben posizionato sui motori di ricerca significa riuscire a spuntarla sui concorrenti.
Il sito è il primo strumento anche per diversificarsi e farsi notare, riconoscere e ricordare.

Per questo è sempre sconsigliato avere siti fotocopia, cosa che accade spesso per le agenzie di viaggio in franchising o che fanno parte di un network.
Sempre meglio personalizzare il più possibile il proprio sito, adattandolo all’anima del proprio business.
Ti ho già spiegato una strategia importante per vendere più viaggi e diversificarsi e come creare il proprio sito web.

La Seo (Search engine optimization) è diventata una cosa importantissima. Forse la più importante in fatto di visibilità gratuita.

IL BLOG DAL DECLINO A STELLA POLARE DEL MARKETING TURISTICO

Forse ti ricorderai 10-15 anni fa quando sembrava che il web fosse invaso da blogger. Tutti avevano il proprio blog e ognuno scriveva quello che gli pareva con risultati spesso per niente esaltanti.

Poi sono arrivati i social. 

Nel 2009 Facebook ha avuto il primo boom di iscrizioni. 

I social si sono imposti in fretta e così tutti hanno iniziato a scrivere lì, tralasciando i blog. I diari digitali, così ingenui e spontanei, sono stati accantonati (non, però, le futilità e le ingenuità, purtroppo) .

Oggi, il blog sta diventando lo strumento più importante di tutti nel business e nel marketing.

Per esempio, molte aziende si sono accorte che i social limitano fortemente la visibilità (un post su Facebook viene visto dal 7% della tua fanbase, su Instagram un pò di più).
Per farsi notare bisogna pagare molto (i social non sono affatto gratis per i brand).
Le aziende lo hanno capito ed investito sul social digital marketing.
Poi qualcuno ha iniziato a pensare che, sì, il ritorno c’è ma costa ed in ogni caso si è sempre legati e dipendenti da piattaforme che i privati non possono controllare totalmente.

I DISAGI DI PIATTAFORME NON PIENAMENTE CONTROLLABILI

Possono le aziende stare dietro i capricci e le strategie di Zuckereberg?
Di sicuro i continui cambiamenti di regole, procedure, gli scandali di Facebook ecc hanno ripercussioni pesanti nella organizzazione di ogni azienda?

Ecco allora che gli imprenditori più illuminati hanno cercato qualcosa di più sicuro e controllabile su cui investire: il proprio sito web.

Per avere visibilità gratis sul web bisogna seguire certe regole, bisogna avere il proprio dominio, il sito web, il blog aziendale e ottimizzarlo per posizionarlo sui motori di ricerca.

 

Tutti puntato ad essere primi su Google che significa avere più traffico targettizzato e più clienti.

MARKETING TURISTICO: CONTENUTI AGGIORNATI E COSTANTI

Ma da solo il sito web non basta.

C’è bisogno di informazioni costanti, continue, cadenzate per instaurare un dialogo con gli utenti e per soddisfare tutti i loro bisogni informativi e non.

Quale strumento migliore, allora, se non il blog aziendale, dunque, il blog della tua agenzia viaggi?
Questo è uno strumento istituzionale, pienamente controllabile, dove attuare le migliori strategie di marketing in completa autonomia  per vendere di più, attirando sempre più potenziali clienti interessati alla propria nicchia.

 

SEO MARKETING TURISTICO: è quell’arte di dare visibilità attraverso contenuti di valore in grado di interessare, calamitare l’attenzione, fornire informazioni e stimolare conversioni

MARKETING TURISTICO: L’ULTIMA FRONTIERA E’ IL BLOG DI VIAGGI

Nel marketing turistico il content marketing si sta rivelando lo strumento più potente per vendere viaggi e pacchetti vacanze per le agenzie di viaggi ed i tour operator.

Il blog di viaggi è già diventato il fulcro vincente per agenzie viaggio on line.

E’ qui che vengono pubblicati i contenuti più importanti, coinvolgenti, utili e interessanti, rigorosamente scritti in ottica Seo e con strategie precise riguardo alla scelta delle keywords. 

⇒ Si può decidere di utilizzare un tono professionale e didattico elargendo montagne di informazioni utili sui pacchetti turistici offerti.
⇒ Oppure si può decidere di essere meno freddi e informali e raccontare con maggiore intimità le esperienze di viaggio e così informare, coinvolgere ed emozionare il lettore del blog.

Dal blog poi i contenuti vengono irraggiati sulle altre piattaforme social per la loro ulteriore divulgazione. 

I migliori articoli possono servire per realizzare strategie di social marketing per raccogliere interazioni e informazioni preziose sugli utenti.
Ideare e gestire campagne pubblicitarie on line  per aumentare l’awareness del tuo marchio ma anche per la creazione di pubblici personalizzati, molto utili per tecniche di remarketing o retargeting

 

l'importanza del blog di viaggi e del seo content marketing

MARKETING TURISTICO. CHI VIAGGIA CERCA E TROVA. E TU TI FAI TROVARE?

I dati del 2018 parlano chiaro: su 79 milioni di viaggi effettuati solo 9 milioni sono stati prenotati in una agenzia viaggi. 

La quasi totalità, però, è iniziata con una ricerca sul web che termina con una prenotazione diretta su piattaforme specializzate oppure è servita per acquisire informazioni utili ad effettuare viaggi senza prenotazioni.
Solo in minima parte la ricerca su Google è servita per trovare un consulente di viaggi.

La migliore strategia per tour operator e agenzie di viaggio è ottenere il miglior posizionamento sui motori di ricerca per le parole chiave che meglio descrivono la propria nicchia di riferimento e la propria specializzazione. 

Avere un sito bene indicizzato e posizionato significa avere maggiore traffico di utenti interessati agli argomenti che tratti.

Marketing turistico - entrare in contatto con la popolazione locale

Ricorda che il traffico organico che arriva da Google è un traffico preziosissimo perchè fatto di persone che hanno già espresso la loro intenzione o bisogno.

MARKETING TURISTICO: I SEGRETI DELLE RICERCHE

Se per esempio un utente digita “offerte viaggio New York” secondo te ha bisogno di essere convinto a fare un viaggio? O a farlo nella grande mela?
No, con molta probabilità ha già deciso (o ci è molto ma molto vicino) e sta cercando informazioni che lo aiutino a capire se e come partire.

Se la tua agenzia è specializzata nei viaggi a New York -e sei posizionata bene per questa ricerca- non avrai difficoltà ad intercettare migliaia di persone ed avere centinaia di prenotazioni. 

Naturalmente a patto che il tuo sito e il blog rispettino anche le regole strettamente tecniche della Seo e quelle strategiche delle keywords giuste.

Ma c’è di più.

Devi riuscire a fornire quei contenuti in grado di far letteralmente “sognare” il viaggio a New York. 

⇒ Questo significa offrire spunti di itinerari, mostrare foto meravigliose, video giusti e ben curati, info sui servizi, le sistemazioni, le tue proposte originali ed i tuoi consigli di viaggio su questa meta.

⇒ Se in mezzo ci sono anche i tuoi clienti che filmano e si raccontano in prima persona (proprio come veri testimonials) tutto di guadagnato. 

 

Allora puoi capire come, in ultima analisi, tutto dipenderà dai tuoi contenuti, se quelle persone che avranno effettuato la ricerca giusta, finiti sul tuo blog, decideranno di partire e di chiamarti per affidarsi a te.

 

Punta sui contenuti giusti per vendere più viaggi

Esperienze mistiche e viaggi nello spirito

MARKETING TURISTICO: IL BLOG VIAGGI PER GENERARE FIDUCIA

Le immagini di viaggio sono importanti ma da sole non bastano.
Penso ai tanti account Instagram o Facebook dedicati ai viaggi…

 

I social servono come supporto al nostro sito web di contenuti; da soli si rischia di scalare una montagna a mani nude.

Tutto è possibile, magari, però, può essere molto più difficile e rischioso (oltre che dispendioso). Se stai per aprire il tuo blog di viaggi per guadagnare di più ti consiglio di studiare i travel blogger italiani più famosi ed affermati e scoprire come si muovono.
Noterai che per creare un blog di successo sono necessari contenuti originali e ben proposti.
Avrai sentito parlare della tecnica dello Storytelling che in gergo non significa altro che tutto quello che ti ho detto fino ad ora sui contenuti di qualità legati alle emozioni.

Servono idee di viaggio ma anche storie e vere esperienze di viaggio meglio se dei tuoi clienti. 

 

Un racconto ben scritto e ben documentato (con foto e video autoprodotti) farà di sicuro sognare di viaggiare.

IL MARKETING TURISTICO E’ SOPRATTUTTO ATTENZIONE ALLE EMOZIONI

Lo scopo deve essere quello di prendere per mano il lettore e portarlo con te nel viaggio virtuale (diciamo a New York) e illustrargli tutte le esperienze di viaggio che potrà fare e tutte le emozioni che proverà.

⇒ Un buon racconto delle emozioni provate da altri è un’arma vincente e rimane di solito ben impressa in mente.

C’è poi il meccanismo della riprova sociale, cioè quella smania che ci prende e che ci fa ripetere sempre più spesso “Lo voglio anch’io…” .
Nel nostro caso “Anch’io voglio andare a New York”…
E qui il tuo utente è sempre più vicino a diventare un tuo potenziale cliente.

 SONDA, CONOSCI, APPROFONDISCI

⇒ Ricorda che ogni articolo del blog deve avere come obiettivo quello di portare nuovi clienti. Ma devi farlo senza vendere direttamente.

⇒ Vietato stalkerare la tua fan base con quelle “interessantissime” locandine con offerte o continui incitamenti ad acciuffare l’ultima “imperdibile offerta”.

⇒ Devi, invece, conoscere a memoria la tua offerta, i tuoi servizi ed il tuo pacchetto.

Avere sempre ben in mente le persone a cui ti rivolgi e che potrebbero essere interessate (chi sono, che cultura hanno, come parlano, cosa cercano e cosa si attendono da te, sono insicuri, sono viaggiatori esperti…)

A questo punto devi trovare gli argomenti da trattare e chiederti cosa c’è da sapere sulla meta che offri e cosa può essere necessario sapere, se ci sono procedure obbligatorie da effettuare (visti, passaporti, dogane…), una guida agli eventuali rischi e pericoli da evitare, usanze e info per evitare gaffes, curiosità e qualcosa di originale.

⇒ Dovrai riuscire a scrivere qualunque cosa sulla tua meta, in maniera semplice, veloce ma esaustiva.

MARKETING TURISTICO E SEO: IL VIAGGIO SOGNATO PRIMA DI QUELLO REALE

⇒ Sforzarti di scrivere molti articoli, ognuno con un buon numero di parole chiavi che ti permettano di posizionarti su Google.
Leggendo i tuoi articoli i lettori dovranno accrescere la loro voglia di partire e partire con te.

⇒ Offri il meglio, mostrati professionale, disponibile, pronto a creare offerte su misura e a tranquillizzare paure, ansie, dubbi.
⇒ Scegli il tuo stile, il tuo tono di voce, fai in modo di distinguerti e di comunicare la tua esperienza nel campo.

⇒ Racconta di te e di come e perchè sei diventato uno specialista ed un profondo conoscitore della meta che vendi.

Ricorda che devi specializzarti su una meta (per cominciare) e su questa devi investire tutte le tue forze nella creazione di contenuti.
Ecco come pubblicizzare pacchetti vacanze al meglio e con tecniche di sicuro successo e durature nel tempo.

Quando il tuo lavoro sarà premiato con un buon posizionamento su Google per le principali keywords, allora potrai passare oltre e focalizzarti su un’altra meta replicando strategie e tecniche.

far conoscere popolazioni lontane

MARKETING TURISTICO E SEO: CONCLUSIONI

Tieni sempre presente che il web è meritocratico e premia sempre la qualità ed il lavoro scrupoloso fatto con passione.

Ecco perchè se seguirai i miei consigli potrai aspirare persino ad essere uno dei blog più seguiti e con un buon posizionamento sui motori di ricerca. Questo, unito ad altre strategie di marketing come l’email marketing, potrà garantirti un solido futuro ed una presenza digitale importane.

Potrai vendere vacanze con un blog di viaggi, essere soddisfatto dei tuoi affari e potrai raccontare fiero quanto si guadagna con un blog…

WEB MARKETING TURISTICO PASSO DOPO PASSO

Leave a Reply

Facebook Twitter Linkedin Instagram Pinterest