Come creare un blog di viaggi e promuoverlo

Consigli pratici per aprire il vostro blog di viaggi e promuoverlo nel modo giusto

È vero, di siti di viaggi ne esistono a bizzeffe ormai, ma questo non vuol dire che non possiate trovare anche voi la vostra voce e il vostro spazio nel web e nel mondo. Ecco perchè voglio spiegarvi come creare un blog di viaggi.

Come per moltissimi altri settori di mercato, infatti, ciò che è importante è creare un contenuto originale, unico e che generi un’attrattiva per gli utenti della vostra specifica nicchia.


Ma quali sono i passi da seguire per avviare la vostra attività di blogger di viaggi?

Ecco a voi alcuni consigli pratici per aprire il vostro blog di viaggi.

La prima cosa da fare, come per ogni blog di viaggi e strategia di marketing, è la pianificazione.


Trovare la propria nicchia di mercato, il proprio tono di voce, il proprio target.

Partendo da questo si possono fissare obbiettivi e tempi.

Dopodiché scegliete un nome per il vostro sito e blog: diventerà il vostro brand, dunque, scegliete qualcosa di accattivante e che vi rappresenti.
Attorno al nome create anche un logo e scegliete una palette di colori da riportare nelle grafiche per creare un continuum sia nel sito sia nei social.

Il passo più semplice sarà quello di creare il sito con un CMS come WordPress.

Con questo avrete a disposizione migliaia di temi e strumenti per sviluppare il vostro sito in sintonia con il vostro obiettivo.
WordPress, oltre alla facilità di esecuzione, era stato pensato appositamente per il blogging, dunque, avrete a disposizione un’interfaccia intuitiva per creare i vostri articoli.
Nel corso degli anni sono stati sviluppati sempre più plugin, ovvero degli strumenti aggiuntivi, che integrano nuove funzioni sul CMS, compreso strumenti per il marketing.

Con WordPress riuscirete in fretta a capire come creare un blog di viaggi e renderlo accattivante, performante, veloce, perfetto dal punto di vista tecnico e della Seo e potrete applicare alla perfezione tutte le strategie e le tecniche di content marketing per vendere i vostri viaggi.

Ecco i plugin indispensabili per realizzare al meglio un blog di viaggi – ma non solo:

  1. Yoast Seo:

    tutta l’ottimizzazione SEO di cui avete bisogno

  2. Askimet

    l’antispam per eccellenza

  3. Broken Link Checker

    controlla I link rotti del sito e mantiene alta la qualità della pagina

  4. Fotogallery

    consiglio NextGen o FooGallery o Smart Slider 3 per delle presentazioni uniche

  5. Contact Form 7

    per ricevere messaggi e contatti

Naturalmente ne esistono di molti altri, ma per iniziare potete affidarvi a questi.

Una volta scelto il nome, comprato dominio e hosting, installato WordPress e i suoi strumenti potete iniziare a creare le prime pagine seguendo ovviamente la pianificazione iniziale.

COnsigli e idee pratiche per capire come creare un blog di viaggi e promuoverlo nel modo giusto

COME CREARE UN BLOG DI VIAGGI: DIFFONDERE SUI SOCIAL


Dopo aver creato i primi contenuti potrete passare alla creazione dei canali social.
Anche in questo caso, concentratevi sui canali che per voi possono essere davvero efficaci, scegliete il vostro target e pianificate i contenuti in anticipo.

Un calendario editoriale è un must per ogni blogger!

Dopodiché non vi resta che munirvi degli strumenti per creare i vostri contenuti.

Si presuppone che abbiate già un buon laptop, dunque non vi resta che procurarvi hard disk, power bank per i vostri viaggi, una fotocamera professionale se intendete dedicarvi anche alle gallerie fotografiche o una GoPro per girare anche piccoli video.

Indispensabili poi uno smartphone con specifiche tecniche alte sia per conservare foto e appunti durante i viaggi e le escursioni, sia per controllare social e andamento del sito quando non avete accesso al computer.

Molto utile quando viaggiate può essere un router WiFi portatile, delle sim internazionali e una connessione sicura come una VPN per navigare in completa libertà anche dall’altra parte del mondo.


Ricordatevi che un blog di viaggi è un lavoro oltre che una passione, dunque, è fondamentale conoscere i mezzi e strumenti giusti per la vostra comunicazione, studiare i competitor e, lo ripetiamo ancora una volta, pianificare l’uscita dei vostri contenuti.

Leave a Reply

Facebook Twitter Linkedin Instagram YouTube Pinterest