Ecco perchè oggi è vitale puntare su strategie di seo marketing per vendere viaggi ed esperienze turistiche. Hotel e strutture ricettive non possono tralasciare questa opportunità

Ottimizzazione Seo per le imprese turistiche roba inutile da nerd o risorsa fondamentale per avere successo?

In questo approfondimento ti spiegherò che cosa si intende per Seo, posizionamento siti internet, indicizzazione dei motori di ricerca e perchè oggi il marketing Seo è diventata una strategia fondamentale per fare digital marketing per vendere viaggi ed esperienze turistiche.
Ti spiegherò perchè investire nel posizionamento Google e dei motori di ricerca in generale è una scelta che oggi può portare vantaggi (e salvare la vita della tua azienda) in tempi di crisi come la Pandemia da Coronavirus.

DEFINIZIONE DI SEO

Con il termine ottimizzazione per i motori di ricerca (in lingua inglese Search Engine Optimization, in acronimo SEO) si intendono tutte quelle attività volte a migliorare la scansione, l’indicizzazione ed il posizionamento organico di un’informazione o contenuto presente in un sito web, da parte dei crawler dei motori di ricerca. Il fine è quello di migliorare (o mantenere) il posizionamento nelle SERP (pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web).

DEFINIZIONE DI SEM

L’acronimo SEM invece sta per Search Engine Marketing, è la branca del digital marketing che si occupa di sviluppare e mantenere la visibilità dei siti web all’interno dei motori di ricerca. Il termine SEM viene usato nel linguaggio corrente soprattutto per indicare le campagne pubblicitarie sponsorizzate sui motori di ricerca (Google Ads) e, in particolare, il keyword advertising che è utilizzato per generare traffico qualificato verso il sito web dell’inserzionista e del blog dell’agenzia viaggi.

La conquista della prima pagina dei risultati significa assicurarsi molto traffico gratuito. Sicuramente.

SEO TUTTI NE PARLANO (SEMPRE PIU’)

Forse perchè materia molto tecnica, in Italia la Seo è arrivata in ritardo e ancora oggi rimane pane quotidiano solo per pochi imprenditori illuminati. Sta di fatto che a guardare il grafico di Google Trends la crescita è costante e significa che sempre più persone ne stanno testando i benefici.

Una ragione potrebbe risiedere nel fatto che sulla più grande e diffusa piattaforma web si può fare molto facilmente. Mi riferisco alla WordPress Seo che risulta alla portata di tutti, grazie a molti plugins che facilitano il lavoro. Il migliore e più usato rimane Yoast Seo.

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE: COME FUNZIONA

Oggi, nella pratica, si tratta di svolgere una lunga serie di attività che hanno come obiettivo aumentare la visibilità del sito gratuita, migliorando la posizione nei risultati (posizionamento motori di ricerca).
I risultati cambiano a seconda delle domande e delle chiavi di ricerca (keywords).

Cercare di essere tra i primi risultati di ricerca è il traguardo finale utilizzando più keywords possibili attinenti alla nicchia e al settore di business.

Più in alto il tuo sito viene mostrato da Google più click riceverai, più potenziali clienti avrai.
E’ matematica.

E’ statistica.

Dunque, certezze.

LE KEYWORDS

Per esempio la parola chiave principale di un tour operator che organizza esperienze turistiche in Puglia sarà sicuramente “tour in Puglia”. A questa se ne aggiungeranno tantissime altre che potranno benissimo dirsi “principali”. Ad esempio “tour di gruppo in Puglia” oppure “tour a piedi in Puglia” oppure ancora “tour in pullman in Puglia”.
Ce ne saranno tantissime altre che potremo invece definire “secondarie” o perchè meno importanti o perchè inerenti specifiche categorie, settori o prodotti del medesimo tour operator. Per esempio “tour ad Altamura”, “viaggio di gruppo a Lecce”, “tour esperienziale nella Bari vecchia” ecc.

LA KEYWORD MAP

A seconda dei prodotti, dell’offerta, delle strategie di business della specifica agenzia viaggi o tour operator si popolerà la keyword map, cioè la lista delle parole chiavi principali (generali) e secondarie (specifiche). Il lavoro strategico consiste nella ricerca di parole chiave che siano le più adatti, popolari, di nicchia e specifiche. Ogni keyword diventerà poi la parola chiave principale per ogni singolo articolo da creare.

Ogni articolo avrà, a sua volta, tante altre parole chiave Seo secondarie specifiche e strettamente legate all’argomento trattato.
Utilizzando ulteriori tecniche e strategie di scelta, il tutto mixato ad un ottimo copywriting persuasivo avremo un prodotto finale di qualità. Molto potente per raggiungere il successo del tuo seo marketing per vendere viaggi.

Tutta questa procedura serve per posizionare il tuo sito web.
Importante da sapere: è possibile fare seo marketing solo su siti che strutturalmente seguono le regole imposte da Google. Cioè quei siti web il cui codice non contiene errori o avvisi gravi (che sono uguali a ferite più o meno mortali che renderanno difficoltosa la “corsa” verso la vetta dei… risultati).

SCARICA-EBOOK-GRATIS-TURISMO-DOPO-PANDEMIA-AGENZIE-VIAGGI-TOUR-OPERATOR Marketing turistico post Covid: 10 cose da imparare - Brand Positioning nel Turismo

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Abbandoniamo per un attimo le tecniche Seo e focalizziamoci sugli effetti del Coronavirus sul marketing turistico. Dopo un anno di pandemia e di crisi nefasta del turismo si iniziano a tirare le somme e a riflettere sui bilanci in rosso.

Si cerca di capire quali possano essere le vie di uscita dalla crisi, quando si tornerà a viaggiare, come sarà la nuova normalità, come ripartire nel turismo dopo il Covid-19, quali sono le strategie turistiche migliori da adottare. Noi vogliamo capire se ci sono insegnamenti utili che possiamo imparare e che ci permetteranno di non essere travolti alla prossima crisi.

Analizziamo, allora, quello che è successo nei primi mesi della crisi (in Italia tra marzo e maggio 2020).

Le prime azioni adottate da tutte le piccole e grandi imprese turistiche con l’innesco del lockdown sono state state tagliare il budget destinato al marketing post-Coronavirus e la pubblicità. La seconda cosa è stata studiare e valutare quali altri costi fissi si sono potuti tagliare, tagliandoli.
Una scelta condivisibile nell’ottica della riduzione delle spese e mantenimento della liquidità.

Una scelta obbligata senza opzioni.
Ridurre i costi fissi significa essenzialmente tagliare servizi, benefici, strumenti necessari per l’impresa.

TAGLIARE BUDGET PUBBLICITA’ = TAGLIARE VISIBILITA’

Tagliare il budget pubblicitario significa ridurre la visibilità e proprio in un momento di estrema crisi e di forte shock per tutti (dove ce ne sarebbe maggiore bisogno).

Non avere visibilità -per un periodo anche breve-, tuttavia, potrebbe costare molto in termini di velocità di ripresa e sostentamento soprattutto per quei brand che non sono poi così affermati.

Perdere visibilità per i marchi più deboli potrebbe significare anche la fine.

In teoria i grandi colossi del turismo, quelli molto noti, con una storia alle spalle, con una reputazione solida e prolungata potrebbero permettersi di rallentare la propria comunicazione pubblicitaria per qualche mese. Eppure proprio le grandi realtà imprenditoriali turistiche non sono rimaste inermi nel pieno della crisi da Coronavirus. Anzi, hanno continuato a comunicare attraverso i social e i contenuti organici (gratis) ed in alcuni casi adeguando alla crisi i loro messaggi pubblicitari (ma non destinati alla vendita).

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE: NECESSARIO RIMANERE SEMPRE VISIBILI

Questo significa -in soldoni- che nessuno può permettersi di spegnere la propria comunicazione turistica dopo il Coronavirus significherebbe eclissarsi. Invece bisogna ricordare costantemente agli utenti e alla propria audience i benefici e le differenze del proprio marchio.

Dunque, da una parte, la crisi impone il taglio dei costi, dall’altra, le logiche di marketing e di business impongono di non tagliare e limitare mai la visibilità.

Ma come si fa? 

Come continuare ad avere visibilità gratis durante la crisi?
Ed è qui che ritorniamo a parlare della Seo…

La Seo marketing è una corsa verso la vetta… dei risultati di ricerca.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE L’OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE

La risposta è racchiusa in tre lettere: Seo.
Che cosa è successo alle grandi e piccole imprese che avevano investito in passato sulla ottimizzazione seo?
Hanno azzerato completamente la spesa pubblicitaria come gli altri ma loro hanno continuato ad avere visibilità -benché ridotta- attraverso i motori di ricerca.

I siti web ottimizzati dei tour operator più lungimiranti hanno continuato a macinare visite senza la spinta delle Ads. 

Tante realtà hanno potuto dedicarsi agli aggiornamenti periodici con contenuti utili e interessanti per i target di riferimento. Questo ha contribuito in maniera forte e determinante a non recidere del tutto il flusso comunicativo ed il rapporto tra il brand e la propria audience.

Le aziende che hanno puntato in passato sulla Seo hanno potuto attutire molto il colpo della pandemia che per tanti è stato letale.

La loro visibilità è stata maggiore rispetto ad altri a parità di tagli di budget pubblicitari.
Cioè a parità di tagli le opportunità di business sono state molto maggiori.

Ancora meglio sono andate quelle imprese che, oltre a puntare sul posizionamento Google, hanno lavorato in passato sul consolidamento del brand, costruendo una deep connection, mirando a conquistare la fiducia degli utenti. In una parola hanno fatto Branding positioning grazie al content marketing.

STRATEGIE SEO PER TUTTE LE IMPRESE DEL TURISMO

Costruire strategie di web marketing per agenzie viaggi basate sulla Seo è sempre una scelta che ripaga nel medio-lungo termine. A patto che le strategie siano collaudate, praticabili, sostenibili sia dal punto di vista degli investimenti economici che dell’impegno lavorativo e temporale per la singola impresa.
Abbiamo visto anche che l’ottimizzazione Seo può essere un elemento distintivo di salvezza in particolari situazioni di crisi globali o particolari.

Ma anche in condizioni normali investire in contenuti Seo significa poter limitare in maniera costante gli investimenti pubblicitari. 

In altre parole chi punta sulla Seo per vendere esperienze turistiche può benissimo permettersi di ridurre il budget pubblicitario.

Infatti buona parte delle opportunità di lavoro, dei lead, dei nuovi clienti arriveranno anche attraverso la visibilità “offerta” dai motori di ricerca.

Investire sulla Seo significa scegliere di non “impiccarsi” alle logiche imposte dai social che ti costringono a pagare sempre e sempre di più. 

Si sceglie invece di… “impiccarsi” all’algoritmo di Google, cioè alle sue regole che sono -come abbiamo visto- molto più sostenibili e profittevoli dal punto di vista della visibilità e della spesa globale. 

Purtroppo per giocare bisogna pur seguire delle regole e le regole sono queste. 

La nostra libertà sta nel poter scegliere quali strategie (e norme) seguire per vincere.

Potersi permettere di ridurre la spesa pubblicitaria non è poca cosa. Assicurarsi visibilità costante sempre dà una certa sicurezza al tuo business.

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE: UNA SCELTA DI CAMPO

Decidere di realizzare strategie Seo è una scelta di campo fondamentale. E’ uno spartiacque che inciderà comunque profondamente sui risultati aziendali.

Investire sulla Seo per il turismo non è però un qualcosa di strettamente tecnico, magari incomprensibile ai più o roba da nerd.
Al contrario, puntare sulla Seo significa scommettere sul content marketing (marketing Seo Sem), cioè decidere di farsi notare non perchè si strilla più forte ma perchè si mostra davvero il prodotto che vendi ed i suoi benefici. Saranno così i clienti a venire da te, non tu ad inseguirli per far ingoiare loro a tutti i costi qualcosa che non vogliono.

I contenuti di qualità fanno la differenza per ogni tipo di impresa turistica.

Questo per ragioni molto precise e semplici da comprendere: qualunque impresa turistica vende qualcosa che non si impacchetta, non si etichetta, non si spedisce con Amazon ma soddisfa un bisogno spesso irrazionale ed emozionale. Parliamo di sensazioni come la libertà, la voglia di conoscere, di fare amicizia, di divertirsi, di vedere luoghi e persone diverse.

Tutto è legato: ogni strategia è legata ad un’altra logicamente e tutte insieme puntano verso obiettivi specifici. Esattamente come nel metodo SmartAds.it .

RAPPORTO TRA SEO E CONTENUTI

Come fare allora a mostrare tutto questo?

Cosa devono mettere in vetrina agenzie di viaggi e tour operator?
Attraverso l’utilizzo dei contenuti di ogni tipo (articoli, reportage scritti, reportage fotografici, diari di viaggi, video storytelling…) si possono mostrare e descrivere le esperienze e le emozioni che provocano i pacchetti turistici. Ed ogni contenuto creato può essere trattato con le regole della Seo.
Non solo articoli ma lo stesso si potrà benissimo fare con i video su YouTube e si parlerà di Seo per YouTube.

OTTIMIZZAZIONE SEO OLTRE IL SITO WEB DELL’AGENZIA VIAGGI

Le strategie Seo possono essere applicate anche per far emergere le proprie pagine basate su altre piattaforme non proprietarie e più usate dalle imprese turistiche come Booking, Expedia, Tripadvisor.
Oppure si possono strutturare in maniera intelligente strategie per costruire contenuti su social specifici che possono portare benefici ulteriori e aggiuntivi a quelli già ottenuti dal sito web.

Le strategie Seo che SmartAds.it realizza per agenzie viaggi e tour operator possono essere paragonate a quelle delle squadre ciclistiche dove c’è “l’uomo solo al comando” (nel nostro caso il sito web) ed i gregari che fanno di tutto per avvantaggiare il loro compagno. E’ un lavoro di squadra che punta alla vittoria.
Noi mettiamo in campo una serie di strategie parallele e complementari che garantiscono comunque il successo per la legge dei grandi numeri.

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE AGENZIE VIAGGI E TOUR OPERATOR PER VENDERE VIAGGI

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE: CHE COSA E’ IL LINKBUILDING

Tra le regole importanti della Seo c’è il link building. Google in pratica per premiare i siti tra i primi risultati di ricerca conta il numero di link di altri siti web che puntano al nostro.
Più link verso il nostro sito significa dire a Google: “il mio sito è importante”.

Riuscire ad ottenere tanti link verso il nostro sito non è sempre facile ma anche in questo caso abbiamo sperimentato un set di strategie complementari che garantiscono un buon incremento di link e, dunque, un buon ranking Google. 

Nessuna magia anche in questo caso, solo ingegno e tanto lavoro nel creare contenuti di qualità.

POSIZIONAMENTO SEO SITI WEB PER IL TURISMO

Come realizziamo concretamente tutto questo? Ci sono agenti di viaggio che si rivolgono a noi per una consulenza Seo marketing perchè vogliono principalmente capire, imparare ed essere autonomi su questo versante. In media in 4 mesi si riesce a fare una analisi precisa della concorrenza, a stilare una keyword map a creare piani editoriali per il blog e per i social minori per migliorare i risultati delle strategie Seo.

Da qui in poi si tratterà “solo” di essere costanti nella produzione e di applicare le regole imparate e seguire i piani editoriali approvati. 

I risultati si potranno monitorare attraverso un settaggio avanzato di  Google Analytics o Google Search Console ed aumenteranno considerevolmente tra i 4 ed i 6 mesi per poi stabilizzarsi.

Fondamentali saranno il Pixel di Facebook, Google Ads, prodotti specifici per la Seo come Ahrefs.com e SemRush.com o nuovi prodotti come Microsoft Clarity. Inutile dire che se non usi questi strumenti qualunque cosa tu faccia non è marketing intelligente avanzato o professionale.

L’altra possibilità è quella di esternalizzare il servizio e affidare il lavoro ad una web agency specializzata come SmartAds.it che si occuperà di tutto, facendo risparmiare moltissimo tempo agli agenti di viaggio che potranno concentrarsi esclusivamente sul loro lavoro senza preoccuparsi del marketing online.

OTTIMIZZAZIONE SEO PER IMPRESE TURISTICHE: CONCLUSIONI

Abbiamo, in definitiva, capito che si può ottenere visibilità gratuita realizzando strategie Seo per siti web ma anche sfruttando altre piattaforme e social minori.
Per farlo abbiamo bisogno di creare e pubblicare contenuti e questi ci permetteranno di scalare i motori di ricerca e aumentare la visibilità.
Si tratta di fare un lavoro lungo e costante che può impegnare anche molte risorse ma sul lungo periodo può dare molte soddisfazioni e benefici. Tra questi anche la fidelizzazione dei clienti e la creazione di un rapporto di fiducia solido che favorisce gli acquisti multipli.

Come abbiamo detto è una scelta di campo, bisogna decidere da che parte stare ma non è una questione di fede. Piuttosto è una scelta che dovrà essere molto razionale e strategica, riferirsi a specifiche conoscenze, basarsi su solide valutazioni generali di opportunità e di scaltrezza. Con un pizzico di rischio calcolato.

Valuta se è il momento più opportuno per investire sul futuro con una consulenza marketing turistico online.

Come risollevare il turismo? Iniziamo noi… Diamo vita ad idee per il turismo post Covid sostenibili ed etiche.


    HO BISOGNO DI CONSULENZA SU: