Facebook Ads per i viaggi: creare campagne che convertono

Alcuni semplici consigli per rendere davvero accattivanti i tuoi annunci a pagamento sui social

Una buona campagna pubblicitaria su Facebook può fare la differenza per agenzie viaggi e tour operator. Le Facebook Ads per i viaggi sfruttano algoritmi sofisticati per intercettare le intenzioni di viaggio degli utenti.

Ideare e realizzare una buona campagna  di social marketing, con annunci accattivanti che convertono, non è facile.

Tieni presente che è importante sapere come fare pubblicità su Facebook e Instagram e conoscere nel dettaglio tutte le sue potenzialità per avere risultati soddisfacenti.

Ricorda, però, che solo uno specialista, un social media manager, può dedicare il tempo necessario ed avere le competenze per orientare al meglio questa complessa macchina da business che sono Facebook e Instagram.

Di seguito ti fornirò dritte, spunti ed idee pratiche per realizzare annunci che convertono e spendere meno.

FACEBOOK ADS PER I VIAGGI: PERCHE’ SONO UTILI

L’efficacia delle inserzioni per i viaggi sta nella loro capacità di identificare le persone che hanno mostrato intenzione di acquisto verso la tua offerta e riaccenderne l’interesse mostrando loro promozioni correlate alla loro cronologia di navigazione.

Le inserzioni per i viaggi usate per l’acquisizione di clienti ampliano il tuo pubblico al di là dei visitatori del sito. 

Si rivolgono a tutte le persone che pianificano un viaggio in determinate destinazioni in un dato periodo, in base alle loro attività all’interno e all’esterno delle app e dei servizi di Facebook, nonché ai loro dati demografici.

Tieni anche presente che ci sono una serie di possibilità per automatizzare i tuoi annunci e fare in modo che sia Facebook a crearne per te, nel momento in cui un utente ha manifestato un certo gradimento proprio per la tipologia di viaggio che tu vuoi vendere.

Per utilizzare al meglio queste possibilità c’è bisogno di alcune specifiche conoscenze tecniche che integreranno sito web e social network.
Anche attraverso la creazione di un catalogo delle offerte Facebook riesce a dare visibilità ai tuoi prodotti (ovviamente pagando).

FACEBOOK ADS PER I VIAGGI, COME CREARE ANNUNCI CHE CONVERTONO

⇒ Usa colori con alto contrasto per catturare l’attenzione degli utenti.

Scegli con cura le foto in base ai loro colori. Ti consiglio questo tool di Google  che ti permette di selezionare foto in base ad una serie di colori scelti. Puoi caricare anche le tue per verificare se i colori di riferimento sono ad alto contrasto.

⇒ Avere molta cura nella Call to action.

Deve essere semplice, immediata e deve attirare l’attenzione. Per incuriosire ci sono tanti modi; uno di questi è creare suspance o attesa che verrà soddisfatta solo dopo il clic.

⇒ Le foto che scegli per le tue Facebook Ads per i viaggi devono piacere al pubblico di riferimento.

Una Jeep nel fango probabilmente non è appropriata per pubblicizzare viaggi luxury… 

Evidente, no? 

Ti ho fatto questo esempio lampante per farti capire il concetto ma le cose non sono sempre così nette. Se la tua audience è la famiglia media domandati quale foto può avere più presa: un panorama anonimo e patinato oppure due bambini che giocano felici e i genitori sullo sfondo che si rilassano?

⇒ Chiarire subito in cosa consiste lo scambio

Soldi per viaggio, email per sconto, contatto telefonico per preventivo su misura…

Questa è la chiave per assicurarsi che i lead generati dalla tua agenzia viaggi o tour operator siano pertinenti. Perchè c’è una cosa che dobbiamo assolutamente evitare: che le persone sbagliate clicchino sul tuo annuncio facendoti perdere tempo e soldi. L’obiettivo è avere solo click qualificati di persone realmente interessate. 

Per ottenere questo risultato bisogna concepire bene la strategia e la realizzazione della campagna.

⇒ Scatenare emozioni con le Facebook Ads per i viaggi.

Più forte sono le emozioni e più cattureranno l’attenzione. 

Non esagerare però. 

Su cosa vuoi puntare? Felicità? Rabbia? Stress? Libertà? Ribellione?
Per scegliere quale emozione utilizzare devi sempre pensare al tuo pubblico. 

Per tornare all’esempio della famiglia media probabilmente puntare su un sentimento di ribellione potrebbe indurre i protagonisti a prendere una decisione di impulso e prenotare una vacanza che hanno rimandato da troppo tempo…

⇒ Fare sempre test anche piccoli.

Provare foto diverse, titoli, testi e call to action diverse. 

Sperimenta e metti in competizione gli annunci che vanno meglio come fosse una sorta di campionato facendo progredire gli annunci che funzionano fino ad arrivare alla finalissima…. 

Anche in questo modo si ottimizzano le campagne

⇒ Semplicità del testo.

Ricordati che su Facebook l’attenzione è di pochissimi secondi

Ti giochi tutto in 2 secondi (se va bene). 

Per questo i testi devono essere super semplici e super corti. 

Alcune campagne di brand famosi puntano persino solo su foto eloquenti (che già mandano da sole un messaggio preciso) e una call to action immediata. Sperimenta anche tu ma abbi inventiva e fantasia. Utilizza le parole giuste e anche in questo caso fai test.

⇒ Video per le tue Facebook Ads per i viaggi.

Attenzione ad utilizzare i video perchè possono essere un’arma vincente o una zappa sui piedi. 

Per le campagne Fb e Ig devono essere cortissimi: 5-7 secondi non di più.

 Il punto è che contrariamente a quanto si potrebbe pensare potrebbero funzionare meno di una foto. Per esperienza personale abbiamo dovuto ricrederci davanti ai dati di diverse campagne che vedevano fortemente perdente sempre gli annunci con i video, rispetto a quelli con immagini fisse. 

Dunque, fai una prova e verifica queste informazioni.

⇒ Anticipare i vantaggi per l’utente.

Anche in questo caso è bene puntare su un buon vantaggio o offerta per il potenziale cliente. Ricordo che avere un pacchetto vacanze ben strutturato, una offerta davvero competitiva ovviamente aiuta la vendita e la campagna. 

Ti dirò una cosa che nessuno ti ha mai detto prima (!): è più facile vendere un ottimo viaggio che un viaggio pessimo. 

Se ti sembra così ovvio allora perchè non scremi la tua offerta e butti via tutti i “viaggi pessimi”?.

Facebook Ads per i viaggi

⇒ Utilizza l’imperativo.

“Parti”, “decidi”, “rilassati”, “dacci un taglio”, “vieni con noi”, “divertiamoci insieme”, “emozionati” … sono forme che allo stesso tempo esortano e sono immediate… le capiscono tutti e subito.

⇒ Puntare sulla semplicità dell’acquisto.

Per acquistare un viaggio spesso occorrono vari passaggi e molto tempo. 

Considerando che questa fase arriva dopo che l’utente ha scelto di comprare è particolarmente delicata. Puntare fin da subito nella semplicità di acquisto potrebbe essere un ottimo vantaggio per chi non sopporta la burocrazia e le lungaggini. 

Per esempio:“Basta un clic e parti” (poi però bisogna mantenere la promessa…).

⇒ Mettere fretta e puntare sulla scarsità.

Una offerta fatta con le Facebook Ads per i viaggi deve essere sempre “limitata”, nel tempo o nel numero. Di solito fa più effetto. 

Attenzione perchè in giro si vedono offerte limitate che vanno avanti per mesi minando la credibilità e l’immagine di chi la fa…

⇒ Puntare su testimonianze vere di tuoi clienti.

Le persone credono più alle persone che ai brand (aziende, in questo caso agenzie viaggi o tour operator). 

Ma attenzione perchè se qualcuno scopre che le testimonianze sono false o artefatte sono guai. Inoltre dovresti strutturare la campagna di Facebook Ads per i viaggi in una forma adeguata e professionale: se video concentrare una testimonianza in 5 secondi è ardua, così come realizzarla (usare un selfie o una ripresa in studio?)

 Vuoi utilizzare direttamente un post del tuo cliente? Assicurati che l’immagine scelta sia gradita al social network e non contenga troppo testo altrimenti le Facebook Ads per i viaggi ti costeranno molto di più.

⇒ Affrontare e risolvere subito un punto dolente.

Per esempio dopo il Coronavirus il punto dolente è la sicurezza. 

Trovare un messaggio chiaro e conciso che risolva subito questa cosa -accompagnata da una foto adeguata- potrebbe fare la differenza e convincere anche qualche scettico.

⇒ Utilizzare immagini e linguaggi stagionali.

Ogni mese dell’anno ha particolari eventi che possono essere sfruttati per fare social marketing poichè le persone sono predisposte al “mood”. 

Trovare messaggi adeguati a carnevale potrebbe essere utile quando è carnevale. Così a Natale, oppure d’inverno stimolare il desiderio di calore e intimità (una bella stanza con un camino acceso…). 

E poi ci sono le stagioni, San Valentino, la festa della mamma, la fine della scuola e tantissime altre ricorrenze. Accorda le tue campagne al momento. Ricordati che anche determinati eventi sociali o di cronaca, gossip ecc possono fare la differenza. 

Durante i campionati di calcio creare una campagna a tema (utilizzando immagini o gergo…) può convertire di più anche se non vendi viaggi nella località dove si tengono i mondiali.

Estrema attenzione e cautela ora che siamo appena all’inizio della nuova era del turismo quella post Covid-19, dove c’è una nuova sensibilità su certi temi ed un messaggio sbagliato potrebbe essere deleterio. Scegliete con cura messaggio e parole per evitare di essere fuori luogo. Ricordate che siamo ancora lontani dalla nuova normalità.

⇒ Approccio narrativo nelle Facebook Ads per i viaggi.

Lanciare l’amo di una storia o di una narrazione può essere vantaggioso. 

Per esempio: “Quella volta a Tokyo che ci siamo persi nel mercato è successa una cosa inaspettata…” e cliccando si potrà conoscere la storia… 

Ti ricordo che il racconto dei viaggi e lo Storytelling di viaggio sono il mezzo più potente che ci sia per incuriosire e attirare a sè gli utenti. 

Ma bisogna saper raccontare e proporre le storie giuste nel modo giusto.

⇒ Utilizza video lunghi per selezionare la tua audience.

Non è un controsenso rispetto a quanto detto prima. Video lunghi anche di 3 minuti possono essere utili nel caso la tua strategia di social marketing preveda di individuare le persone più interessate ad un certo argomento (quello del video). 

In questo modo Facebook e Instagram ti danno la possibilità di proporre i tuoi annunci pubblicitari (remarketing) a chi ha visto più di 10 secondi o più di metà del video… Naturalmente potrai segmentare l’audience come preferisci, anche applicando filtri geografici e geolocalizzati. Da alcuni mesi è possibile anche fissare obiettivi off line cioè fare in modo che le Facebook Ads abbiano come scopo quello di portarti clienti nella tua agenzia viaggi locale.  

⇒ Landing page.

Proprio perchè l’attenzione è brevissima ed i testi devono essere ridotti al minimo (spesso anche solo titolo) la landing page è fondamentale per selezionare il pubblico realmente interessato

Spesso capita che a cliccare sulle Facebook Ads per i viaggi siano anche persone non realmente interessate o che credono si tratti di altro, equivocando… 

Alcuni cliccano anche solo per sport… 

Per evitare di pagare per una interazione inutile si creano le landing page che hanno tutte le informazioni necessarie con una seconda call to action (di sicurezza).

 

⇒ Utilizza caratteri speciali ed emoji (come ✓➕ ➡).

E’ un modo semplice e intelligente per far sì che il tuo annuncio si distingua dalla massa.
Dai del tu al tuo pubblico. La comunicazione è immediata e sembra instaurarsi un rapporto di uno a uno con il tuo potenziale cliente.
Sui social si parla in maniera diretta e semplice e si va dritti al punto, senza giri di parole.


Leave a Reply

Facebook Twitter Linkedin Instagram YouTube Pinterest